ULTIM'ORA

Wolfsburg-Napoli, Rafa dicci chi sei! Montella a Kiev.

Fiorentina-Napoli-1-3-Montella-e-Benitez-si-stringono-la-mano

di Paolo Poletti - Lo avevo pronosticato e augurato! Ecco il peggio che potesse capie, il finalmente incontrerà una avversario vero: il Wolsfburg.
Dopo squadre ridicole nella fase a giorni (Young Boys, Sparta Praga, Slovan Bratislava), Trabzonspor nei sedicesimi e Dinamo Mosca agli , stavolta i tedeschi della multinazionale Volfswagen, comunque al 71° posto del ranking Uefa, diranno quale è l’effettivo valore degli azzurri (22°) e di Rafa Benitez.

“Dobbiamo affrone uno degli avversari più forti, tra i favoriti per la vittoria finale” – ammette Rafa – “nei 180′ con l’Inter hanno dimostrato tutta la loro forza. Sono secondi in Bundesliga e hanno battuto anche il Bayern Monaco. Ci aspetta una sfida avvincente, noi abbiamo fiducia in noi stessi, vogliamo andare avanti anche se sappiamo che sarà difficile”.

Perchè questo augurio? La scelta di pune tutto sul’ League è una responsabilità contro gli interessi del e dei . ha lasciato fare Benitez perchè è troppo importante avere un parafulmine. Ma gli interessi dell’azienda-Rafa sono diversi da quelli di e dei . Al punto che il tecnico ha tenuto e tiene tutti sulla corda sul suo .
I tifosi, da sempre, vogliono il 3° scudetto. Il primo lo hanno atteso 61 anni. Ne sono passati 25 dall’ultimo, il secondo.
Lo stesso Benitez ha detto più volte che non si può aspete 25 anni per vincere un campionato. Ma proprio lui ha scelto la strada più facile dell’, dove con 15 partite si può vincere.
Se…se, come fino ad ora, ti va tutto bene. E la fortuna è dalla tua parte.
Fin qui gli interessi tra il cine-presidente e lo spagnolo sono stati coincidenti: vetrina a te, coppe e soldi a me! Vincere in sarebbe il colpaccio: titolo internazionale, mai quanto veritiero come la Coppa Uefa già vinta nell’87, ed i 50mln della Champions!
Adesso contro i Lupi tedeschi, viene il bello…

Benitez deve dimostrare di che pasta è fatto e quanto conta la sua esperienza internazionale rispetto allo spessore degli azzurri: squadra incompleta, con irrisolti problemi strutturali difensivi e scarsa qualità in mezzo al campo.
Così , potrà e dovrà esalsi in uno scontro serio e veritiero che mette sotto esame anche sulle qualità del centravanti argentino.
Al dunque, Rafa in questa stagione voleva raggiungere le 3 vittorie in League che mai nessuno ha conquistato con 3 club diversi; Gonzalo punta ad essere il capocannoniere del torneo, dopo l’eliminazione dal preliminare Champions, visto che Tevez va come un treno con la e anche nella Seleccion!
Andata 16 aprile in Germania, Benitez trascorrerà un compleanno difficile. Il 23 a , potrebbe essere un ritorno inutile oppure esaltante!

Venerdì 24 si procederà poi al sorteggio delle semifinali (andata il 7 maggio, ritorno il 14). Mercoledì 27 maggio la finalissima a Varsavia.

Montella ha, invece, la possibilità di pore avanti il sogno nella difficile ma non impossibile trasferta di Kiev.
“La Dinamo è ostica in un buon momento di forma. Ne è prova la rimonta contro l’Everton. Ha qualità, squadra strutturata e forte fisicamente. Mi fa piacere aver evitato il , avremo entrambe la possibilità di continuare in League”.

“Spero di incontrare più volte il quest’anno – dice il dirigente Mencucci – abbiamo in ballo anche la Coppa Italia. Un mini-triplete? Vorremmo fare una ‘coppiola’ come si dice a Firenze. La Dinamo sarà scoglio molto duro ma prima c’è la semifinale con la ntus. Paura della guerra in Ucraina? No, siamo rammaricati da quello che sta accadendo, ma sono più preoccupato dal clima dello stadio”.

Siviglia-Zenit è l’altro quarto che mette di fronte le migliori dell’ League, mentre Dnipro-Brugge qualificherà alle semifinali squadre certamente battibili.

Il sorteggio di Nyon, avvan Roma e Lazio, che potranno concensi sul campionato. Anche se Pioli ha il ritorno di Coppa Italia proprio con il .
E dal 26 aprile, 3 giorni dopo il ritorno di League, il affronterà Samppdoria, EMPOLI, Milan, PARMA, Cesena, NTUS, Lazio nelle 7 e decisive gare per la zona Champions.

Il momento della verità è arrivato.