ULTIM'ORA

Viola e Napoli: 8 ne fanno, 5 ne prendono!

C_29_articolo_1019421_upiImgLancioVert

di Matteo Talenti e Chiara Benigni – Higuain stavolta c’è ed il Napoli vince.
Contro una Lazio da ridere l’equazione non lascia scampo: doppietta del Pipita con errori madornali della difesa: su tutti un impresentabile Ciani che regala primo, terzo e quarto !
Il Napoli ne fa 4 all’Olimpico e accorcia su Juve e . Tutto insieme è troppo per essere vero. Dopo tre ko consecutivi tra campionato e Champions, sorridere ma se le vista brutta sopratutto sul 2-3, quando Higuain era già uscito per la passerella davanti ai tanti presenti. +

E’ Higuain che trova il vantaggio in scivolata al 24′ quando Ciani copriva col corpo l’avversario ma senza spazzare l’area. Solo 1 minuto minuto e l’auto di Behrimette tutto in discussione.
Pandev invitato a nozze da Biglia e ancora Higuain su erroracio di Ciani allungano. Ma il 3-2 di Keita che deride tutta la difesa azzurra e la chiave di lettura della gara: il Napoli ha vinto perchè ha attaccanti andati a nozze contro difese – anche quella azzurra – imbarazzanti. Callejon chiude i conti, ma farà bene a dirne quattro a Britos, Albiol e Armero che si sono fatti prendere in giro da un ragazzino di 18 anni!
Povero Reina!

TABELLINO. LAZIO-NAPOLI 2-4
Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Konko, Ciani, Cana, Radu; Biglia (36′ st Onazi); Candreva, Gonzalez (17′ st Floccari), Hernanes, Lulic (25′ st Keita); Perea. A disp.: Berisha, Strakosha, Dias, Novaretti, Pereirinha, Cavanda, Ederson, Ledesma, Anderson. All.: Petkovic.
Napoli (4-2-3-1): Reina; Maggio, Albiol, Britos, Armero; Inler, Beh; Insigne, Pandev (29′ st Dzemaili), Callejòn; Higuain (40′ st Mertens). A disp.: Rel, Colombo, Uvini, Fernandez, Cannavaro, Radosevic, Revelleire, Pandev, Duvan. All.
Arbitro: Bergonzi
Marcatori: 24′ Higuain (N), 25′ aut. Beh (N), 5′ st Pandev (N), 27′ st Higuain, 43′ st Keita (L), 46′ st Callejon
Ammoniti: Ciani (L), Radu (L)

Al Franchi, -Verona 4-3. Succede di tutto come poi all’Olimpico: grandi e grandi errori sopratutto dei portieri.
Vantaggio con Borja Valero, sorpasso veronese di Romulo e Iturbe, poi tre della squadra di Montella con Borja Valero, Vargas e su rigore.
Il Verona in 10, rosso a Jankovic, è comunque capace del terzo con Jorginho.
Mille emozioni ma è calcio da oratorio: la Fiore aggancia al quarto posto l’Inter a 27 punti. Il Verona perde male la terza consecutiva.
Tribuna piena, è festa per Batistuta, e c’è anche il Ct Prandelli.

I VOTI.
Borja Valero 7,5. Capitano e cannoniere. Fa tante cose, compreso un ruolo di regia quasi perfetto.
6,5. Non è una gran partita, la sua. Ma il rigore della (relativa) tranquillità non lo sbaglia. E non è poco.
5,5. Non è notte da portieri. I tiri dei veronesi sono al veleno. Ma lui…
Ambrosini 6. Ripescato all’ultima ora, fa il suo mestiere. Da mestierante.
Vargas 7. Partita di sacrificio, non tanto brillante in fase difensiva, ma intensa per ritagliarsi anche lo spazio di un bel .

Rel 5. Nulla può sui tiri della ? Bah, a volte è un po’ impreparato. Non è notte da portieri.
Iturbe 7. Ha la dinamite nei piedi e una voglia di emergere grande così.
Romulo 6,5. Grande lavoro a tutto campo e il primo del Verona.
Toni 6. Ha sempre una gran voglia di fare: gli manca il guizzo sotto porta. E non riesce a incidere.

TABELLINO.-VERONA 4-3
(3-5-2): 5,5; Tomovic 6, Gonzalo 5,5, Savic 6; Cuadrado 6, Borja Valero 7,5, Ambrosini 6, Vecino 5 (1′ st M. Fernandez 6), Vargas 7; Joaquin 6 (29′ st Matos 5,5), 6,5 (89′ st Ilicic sv). A disp.: Munua, Lupatelli, Roncaglia, Compper, , Bakic, Rebic, Olivera, Wolski. All.: Montella 6,5

Verona (4-3-3): Rel 5; Cacciatore 6 (32′ st Martinho sv), Gonzalez 5,5, Maietta 5, Agostini 6 (40′ st Cacia sv); Romulo 6,5, Jorginho 6,5, Halfredsson 5,5 (20′ st Cirigliano 6); Iturbe 7, Toni 6, Jankovic 5. A disp.: Mihaylov, Nicolas, Albertazzi, Rubin, Moras, Marques, Donati, Donadel, Longo, Sala, Gomez. All.: Mandorlini 6

Arbitro: Doveri
Marcatori: 5′ Borja Valero (F), 6′ Romulo (V), 13′ Iturbe (V), 14′ Borja Valero (F), 43′ Vargas (F), 9′ st rig. (F), 27′ st Jorginho (V)
Ammoniti: Ambrosini, M. Fernandez (F), Jankovic, Romulo, Cacciatore (V)
Espulsi: 8′ st Jankovic (V) per aver interrotto una chiara occasione da