ULTIM'ORA

Vidal, basta: pugni a un poliziotto. Cacciatelo!

C_29_fotogallery_1010174__ImageGallery__imageGalleryItem_0_image

di Oscar Piovesan - nel caos dopo il polverone sollevatosi in seguito all’incidente stradale di Arturo Vidal. Ad ingure il centrocampista della ci si mette un rap della polizia, in cui emerge un’aggressione ad un agente.

Nella relazione ufficiale fornita dalle forze dell’ordine locali, si legge: “Vidal, in modo prepotente e altezzoso, ha detto agli agenti: ‘Io sono Arturo Vidal, giocatore della nazionale na’, prima di assese un all’altezza del petto del sergente Pezoa, ragion per cui abbiamo sollecitato i rinforzi perché l’uomo venisse trasferito in ospedale e poi al commissariato di polizia”.

Secondo i quotidiani del proprio Paese, il numero 23 bianconero adesso rischia di vedere aggravata la pena comminatagli dal tribunale nel ‘lampo’: E il ct Sampaoli difende il suo pilastro, minacciando addirittura di dimettersi contro le critiche te alla con del giorno libero dopo il match col . “Inutile”, secondo il presidente federale Sergio Jadue.

Adesso c’è la Bolivia, sfida decisiva per l’approdo ai della Copa America, Vidal con ogni probabilità sarà titolare nonostante i dolori al collo derivanti dall’incidente. “Aveva un pomeriggio libero, ma non è stato capace di controllare ciò che è successo – ha detto il selezionatore della Roja – In Nazionale ha sempre avuto una buona condotta”. Quanto rumore attorno a ‘Re Artù’.