ULTIM'ORA

Verstappen: colpa Ferrari, stringevano!

f1-singapore-gp-2017-max-verstappen-red-bull-racing-5580112

Sebastian è stato la vittima illustre della carambola al via del di Singapore, ma cerca di far buon visto a cattivo gioco nonostante una delusione enorme. “Non ho ancora visto nessun replay e non so dire se ci siano colpevoli o meno. E’ una m.. da, ma sono cose che succedono. Il ? Non ne voglio parlare ora”, ha detto il sta appena rientrato ai box dopo la sua uscita di pista.
Parlando della sua breve gara: “Non ho molto da dire, credo di aver fatto una partenza normale. Poi ho visto Max che si avviva negli specchietti, gli ho chiuso la porta e subito dopo ho sentito un colpo sul nco della vettura”.

Poche parole, come sempre, invece per Kimi Raikkonen. “Non so se Max non mi ha visto o meno: bisogneree chiederlo a lui. Sono cose che capitano, anche se aiamo pagato un prezzo troppo salato. E’ un vero peccato che sia nita così, avevo fatto bene i primi 100 metri. Incidente di gara? Vediamo cosa diranno i commissari, anche se non cambierà più nulla a questo punto”.

Max Verstappen non ci sta a fare da capro espiatorio per quanto accaduto al via del di Singapore, quando è stato protagonista di un clamso incidente che ha compromesso denitivamente la gara di entrambe le : “ ha cominciato a stringermi sulla sinistra – ha detto l’olandese della – Poi ho visto Raikkonen arrivare a destra e mi sono ritrovato nel l sandwich, io cosa potevo fare?”
Max spiega così la dinamica del fattaccio: “Avevo Raikkonen da una parte e dall’altra, con le mie gomme anteriori in mezzo alle l posteriori. Non capisco la scelta di Seb di chiudermi, lui è in lotta per il , poteva semplicemente lasciarsi slare e saree comunque stato davanti a Hamilton. Se si fosse ritrovato dietro a Kimi lui gli avree restituito la posizione. È un errore che gli costa tantissimo. Incidente di gara? No, io sono stato una vittima incolpevole, sono solo nto che alla ne non l’aia pagata solo io”.