ULTIM'ORA

Vergogna, salentino chiede lavoro alla Cina: in Italia non mi fido più!

EXPO 2015: CINA FIRMA ADESIONE, OBIETTIVO UN MLN VISITATORI

Ansa - Senza lavoro da 6 anni, un disoccupato salentino, fiducioso nella operosità e nell’attivismo degli imprenditori che operano nel nostro Paese, ha scritto all’ambasciatore cinese in chiedendogli di aiutarlo a trovare un posto.
L’iniziativa è di Giuseppe Del Carro, 47 anni di Campi salentina, che dopo 15 anni da precario in una azienda di trai urbani di Lecce, è stato mandato via e da allora si arrangia con lavoretti saltuari.

“Ho scritto all’ambasciatore – racconta – perché magari riesce a mettermi in contatto con qualche imprenditore cinese. Ormai non so piú come andare avanti. Ho moglie, due figlie, il mutuo della casa da pagare e dal 2008 non piú in famiglia uno stipendio fisso”.

Nella lettera inviata all’Ambasciata della Repubblica Popolare cinese, Giuseppe racconta all’ambasciatore la sua vicenda, la sua disillusione nelle istituzioni ne, colpevoli – sostiene – di non aiutarlo, e si dice disponibile ad imparare qualsiasi lavoro. “Dell’ non mi fido piú – commenta – la Costituzione parla di una Repubblica che si fonda sul lavoro, ma non é vero Dovrebbero cancellarlo quell’articolo”.