Warning: DOMDocument::loadHTML() [domdocument.loadhtml]: error parsing attribute name in Entity, line: 2 in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 201
ULTIM'ORA

Vergogna Napoli: esce a -6, soliti errori di Albiol!

feyenoord_napoli_02_getty

Warning: DOMDocument::loadHTML() [domdocument.loadhtml]: error parsing attribute name in Entity, line: 2 in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 201

di Paolo Paoletti - Scontta ed einazione il saluta la nel peggiore dei modi: perde con chi non aveva fatto 1 solo punyo in 5 partite!
Sarri smetta di nascondere la : il suo non ha più forze nelle gambe, le alternative non sono all’altezz

Insomma il Napoli e lo stesso Sarri non sono attrezzati per giocare su 3 fronti.
Tutto è accaduto già alla prima quando in Ucraina Sarri volutamente sbagliò formaziomne perdendo 2-1!

Se sul mercato il tecnico dovrebbe pretendere chi può garantire un equilibrio di qualità nella rosa, in panchina il club deve chiedersi se Sarri è all’altezza della Champions, ovvero se può inistere su questo tecnico dovendo restare nel giro che garantisce soldi e vita amministrativa.

In Olanda secondo sconfitta consecutiva dopo il ko con la juve!
Non basta nemmeno il vantaggio pronti via al 2′ di Zielinski.
La rimonta del Feyenoord si concretizza nei minuti di recupero quando era addirittura in dieci uomini.

La vittoria 2-1 dello Shakhtar contro il City, non lascia dubbi. Il Napoli è terzo nel girone a -6 dagli Ucraini secondi e s’inabbissa in Europa League, dove a febbraio avrà 2 partite in più da giocare, rispetto a Juventus e Roma!!!

FEYENOORD-NAPOLI 2-1: 2′ Zielinski (N), 33′ Jorgensen (F), 91′ St. Juste (F)

CRONACA. Sarri lancia Zielinski nel tridente (4-3-3), Diawara a centrocampo con Allan e Hamsik; in difesa confermato Albiol con Koulibaly e spazio Maggio a destra con Hysaj a sinistra. Nel Feyenoord un infortunio dell’ultima ora a Nelom costringe Van Bronckhorst a schierare il ’99 Malacia a sinistra. Nel Feyenoord (4-3-3), van Bronckhorst, a causa di un infortunio alla gamba subito da Nelom, schiera come terzino sinistro il classe ’99 Tyrell Malacia. Il giovane terzino arriva dall’ Under 19 che ha battuto gli azzurri in Youth League.
Subito Napoli, sblocca Zielinski

Il Napoli spinge subito sull’acceleratore, pressa alto sulla trequarti olandese e soprattutto non cambia filosofia: attacca sempre da sinistra nonostante l’assenza di Ghoulam. Il Feyenoord invece aspetta, troppo, e al 2’ va già sotto: dopo un piazzato di Diawara, arriva la sponda di Albiol per Mertens che manca il pallone. Dietro di lui, però, c’è Zielinski che spedisce il pallone sotto la traversa.

Senza Insigne, a riposo dopo una serie di 60 partite giocate dal primo minuto (in tutte le competizioni), Sarri ha dato spazio tra i titolari al 23enne polacco che non ha deluso le aspettative con il suo 2° gol consecutivo in Champions. Il Napoli, tra l’altro, è così andato a segno in tutte le ultime 11 partite giocate in competizioni europee. E’ la striscia più lunga di sempre per gli azzurri.
Pari Feyenoord e lo Shakhtar…

Non si arrendono i 50mila dello stadio de Kuip, che nonostante l’ultimo posto in classifica spingono i giocatori del Feyenoord per un risultato di prestigio in questa coda, per loro, di Champions. Difende a uomo la squadra olandese e col passare dei minuti aumenta la pressione. Il Napoli tiene bene il campo e sfiora il raddoppio al 21’, quando Mertens mette dentro un palla fantastica per Callejon che non riesce a colpire. La palla vaga in area, Hamsik prova ad intervenire ma viene chiuso a due metri dalla porta. E’ l’ultimo acuto di un Napoli che poi si spegne, subisce il pari di Jorgensen e forse si arrende dopo aver “captato” il doppio (e decisivo) vantaggio dello Shakhtar contro il City.

TABELLINO. FEYENOORD-NAPOLI 2-1
Feyenoord (4-3-3): Vermeer 6; Nieuwkoop 6 (30′ st St Juste 6,5), Van Beek 6,5, Tapia 7, Malacia 7; Armabat 6, Toornstra 6, Vilhena 6,5; Berghuis 6,5 (26′ st Larsson 6), Jorgensen 6,5, Boetius 6. A disp.: Jones, Diks, Basacikoglu, Hansson, Kramer. All.: Van Bronckhorst 6,5.

Napoli (4-3-3): Reina 5; Maggio 6 (20′ st Mario Rui 6), Albiol 5, Koulibaly 6, Hysaj 5,5; Allan 5,5 (15′ st Rog 5), Diawara 5,5, Hamsik 5,5; Callejon 5 (29′ st Ounas 6), Mertens 5,5, Zielinski 6. A disp.: Sepe, Chiriches, Jorginho, Giaccherini. All.: Sarri 5,5.

Arbitro: Oliver (Inghilterra)
Marcatori: 2′ Zielinski (N), 33′ Jorgensen (F), 45′ st St Juste (F)
Ammoniti: St Juste (F); Zielinski (N)
Espulsi: 38′ st Vilhena (F) per somma di ammonizioni