ULTIM'ORA

Ventura torna al 3-5-2? In Nazionale serve coraggio…

NAZIONALE A COVERCIANO

di Paolo Paoletti - Perchè l’Italia di Ventura non tras, non fa innamorare?
Perché manca coraggio: ai giocatori e a Giampiero Ventura. Contro la si torna indietro…
E vero che i 4 al Liechtenstein contano niente, se non 3 punti, ma rinnegare l’inizio di un cambiamento è tipicamente italiano anche nel calcio.
Martedì sera contro la , si torna al 3-5-2 di Conte dopo il 4-2-4 di Vaduz, che a noi, più un 4-4-2 offensivo per la pochezza dell’avversario.

Perchè adeguarci sempre?
Non provare ad essere padroni del campo e del gioco, oltre che di casa a San Siro, contro i campioni del Mondo?
Cambiare in continuazione non è un segnale positivo, nè per il , nè per un presente che deve ricreare identità alla , con i che il campionato comincia a proporre.
A Ventura serve coraggio, strainschiandosene di giornali e tv, del risultato, del Palazzo.

A Vaduz è stato tutto troppo fa, durato tutto troppo poco. E’ necessario riprovare e riprovarci.
Nella capitale del Principato di Liechtenstein, più piccolo della provincia di Trieste, la più piccola italiana, nel primo tempo c’è stata una buona attitudine: 4 , molte occasioni, la voglia di mettersi in mostra.
Poi il ‘calo all’italiana’ ha cancellato il buon primo passo.

E Tavecchio faree bene a smetterla di dire che “se l’Italia rimanesse fuori dal saree un disastro”.
Il vero disastro è proprio Tavecchio, una senza poteri, un calcio italiano con troppi padroni.

L’Italia ha fatto il suo: bisognava recuperare gli 8 fatti dalla Spagna, cosa riuscita a metà.
La Spagna ne ha rilati 4 anche alla Macedonia, con cui noi stavamo perdendo. Quasi impossibile sarà vincere il girone, opzionato da Lopetegui.
Bisognerà vincere in Spagna, o sperare in uno scivolone iberico.

Sono 54 partite consecutive che l’Italia non perde nelle qualicazioni Mondiali, un record solo Azzurri nel mondo.
Meriteree un po’ di coraggio!