ULTIM'ORA

Ventura: Germania troppo forte, A il 13 agosto con la Spagna è rischio!

NAZIONALE A COVERCIANO

di Nina Madonna - Ventura aspetta con terrore -Germania e guarda già ad agosto 2017: “Cominciare il pmo il 13 agosto? Sì, ma sì, giocano tutti. Il 2 settembre ci sarà , decisiva”.
Il suo biennio di deciderà dopo l’estate, nel momento peggiore per la Nazionale. D’altronde è stato sempre così!

-Germani è un classico del calcio . ricordi belli e brutti.. dal 4-3 a co ’70, al dell’82 con Beazot e Paolo , al trionfo sotto il cielo di di Lippi e Cannavaro ad alzare la Coppa.
Domani a San Siro, tira aria gelida e Giampiero Ventura non si fa illusioni: “In questo momento la Germania è nettamente superiore a noi” – ha detto a Radio anch’io – “I tedeschi hanno una qualità e una organizzazione figlie di anni di lavoro con lo stesso ct, gli stessi giocatori e con i giocatori nuovi che già sanno cosa fare”.

“Se parliamo solo della gara cerchiamo di fare il meglio e finisce lì. Se invece facciamo un discorso di programmazione mi auguro che in un pmo futuro ci sia modo di programmare qualche partita utile a far crescere questi ragazzi. C’è la possibilità di fare cose buone, è l’inizio di un qualche cosa”.

Dai ricordi rispunta sopra l’ultimo agli , quello che brucia di più… “Chi ha giocato all’Europeo avrà voglia di rivincita, ma gli stimoli non mancano”.
Ventura si toglie qualche pietrina… “Nella prima gara da Cittì abbiamo incontrato la Francia e fino a 48 ore prima non avevo parlato con nessun giocatore. Abbiamo perso 3-1 e si è parlato di disastro. I giovani vanno tutelati, non si lanciano nel vuoto senza rete. La realtà è questa, non si può cambiare anche se non mi piace. Non ho di subire un’altra batosta come l’ultimo 4-1 in amichevole con loro, vogliamo giocare a calcio e cercare di vincere. Stiamo iniziando a cambiare il modulo, ma sto trovando delle difficoltà. Bisognerà testare ancora, ma non contro squadre come la Germania all’inizio”.

Ritornello: “Gli stage servirebbero perché alcuni giovani non sono pronti a indossare questa maglia”.
Il cerchio non quadra… “Da un lato manteniamo la stessa struttura, dall’altro ci sono i giovani, poi c’è da vincere con la Germania… è un’amichevole di grande fascino ma sempre un’amichevole. In un discorso di crescita e programmazione è importante ciò che ci dice la gara. Questa è la nazionale più organizzata di tutte, bisogna fare verifiche sotto questo aspetto”.