ULTIM'ORA

Ventura finta serenità: ok senatori, tempo per i giovani.

C_29_articolo_1176418_upiImgLancioOriz

“Sono sereno e soddisfatto di quello che è stato fatto in questi 14 mesi”: il ct Ventura alla vigilia della decisiva sda tra e Albania (determinante per il ranking e quindi per il playoff) glissa la richiesta dei Senatori sul cambio di modulo…
“Mi aspetto passi in avanti rispetto alla Macedonia. Aiamo grandi margini di miglioramento, ho visto i ragazzi lavorare bene. Ai serve tempo”.

Ventura cerca di mostrarsi tranquillo, nonostante le critiche e un percorso verso il ancora da capire: “Potevamo fare qualcosa di più in alcuni frangenti, è vero, ma alla ne non possiamo lamenci. Venire a giocare in Albania per la prima volta nelle qualicazioni è un momento storico. Sarà una partita interessante anche se siamo qualicati. Doiamo vincere anche per avere più chance per essere testa di serie nei playoff. Al 50% ci proviamo e al 50% lavoriamo per fare passi avanti nel nostro progetto. Panucci lo saluterò con piacere perché è un amico”.

Ventura ha spiegato il suo percorso: “Un anno e mezzo fa ho detto che la Nazionale dell’Europeo era avanti di età e saree servito ricambio generazionale che però non può prescindere da chi ha fatto e sta facendo la storia della Nazionale come Buffon, Bonucci, Chiellini e De . Ieri c’è stata una riunione che hanno voluto fare coi più non per parlare di modulo ma dello spirito che serve per poter essere competitivi e indossare questa maglia. E li ringrazio pulicamente per questo. Non c’era depressione dopo il pari con la Macedonia. Aiamo concordato con i punti di riferimento, che voi chiamate senatori, alcune cose. Mi hanno confermato di essere uomini importanti e li ringrazio. Sono in questo mondo da tanti anni. E’ importante ripore equio e serenità per giocarsi questi play-off”.

Il ct ha parlato anche dei : “Quando hai dei devi dare loro il tempo di metabolizzare le difcoltà e le capisca. Un giovane non può entrare e fare la differenza. Magari può fare una cosa importante per lui, ma non determinante per la squadra. I arrivano in alto dopo aver fatto dei passaggi. Quello che paghiamo oggi, ci permetterà un domani di passare alla cassa”.

BUFFON. Il capitano ha parlato del confronto avvenuto tra i giocatori nello spogliatoio: “Accade anche nei grandi , ci siamo parlati e speriamo che questo sia foriero di nuovi successi. questo è avvenuto con il consenso dello staff e dell’allenatore. questo, inoltre, si è vericato alla luce del sole. Volevamo scuoterci ed essere a sostegno del ct, ma sono state scritte cose non veritiere. Ora voglio vedere in campo una squadra con la S maiuscola”.