ULTIM'ORA

Vale in ginocchio, il Giappone chiude il discorso!

C_29_articolo_1177521_upiImgPrincipaleOriz

È un ntino decisamente abbattuto quello che si presenta ai microfoni dopo la caduta nel del Giappone, in un weekend nerissimo per lui e per la : “Non mi sentivo in lotta per il neanche prima di questo weekend – ha detto il , ora matematicamente fuori corsa – Per come siamo era già quasi un miracolo che fosse ancora in lotta Vinales…Le gomme non vanno, dobbiamo capire perché e lavorarci”.
è tornato anche sulla caduta, a pochi giri dal via: “È stata una brutta botta, ho male un po’ ovunque anche se non sento troppo dolore…per fortuna almeno la gamba non si è fatta niente. È strano quello che è successo oggi, questa gomma proprio non funziona…anche Zarco ha avuto un calo importante. Noi abbiamo le nostre idee, la Michelin le l. Quel che è certo è che gli altri sono migliorati, noi siamo in difcoltà anche sul bagnato o in condizioni miste”. ha poi chiarito gli obiettivi per le pme settimane: “Proveremo a fare qualche bella gara da qui alla ne, ma più che altro sarà importante dare a le informazioni giuste per migliorare la moto e decidere la direzione da prendere nel 2018″.

La che sta attraversando la casa di Iwata è testimoniata anche dal 9° posto di Vinales, che si è detto addirittura nto del risultato visto come si erano messe le cose a inizio weekend: “Pensavo di andare anche peggio – ha detto lo spagnolo – Il mio obiettivo stamattina era la top 15. In gara però ho spinto n dall’inizio, cercando di dare il meglio di me. Oggi ho fatto il massimo, adesso pensiamo all’Australia: nché ci sono punti a disposizione non si può mai sapere per il . Sicuramente a Phillip Island la situazione sarà diversa, avremo un’altra moto e altri pneumatici. La pista mi piace molto e non vedo l’ora di correrci”.