ULTIM'ORA

Vacanze romane: 2-1 a Baku, Manolas-Dzeko.

esultanza.Manolas.Qarabag.Roma.2017.2018.750x450

di na Collina – Con Manolas e Dzeko, la espugna il campo del Qarabag. Serviva vincere dopo lo 0-0 con l’Atletico, e i giallssi vincono sfruttando lo scontro diretto a Madrid tra la squadra di Simeone e il Chelsea di Conte, che ha battuto 6-0 i dell’Azerbaigian.

C’erano 70mila spettatori tra questi il presidente della Repubblica, Ilham Aliyev, a Baku; Di Francesco si presenta senza Schick, Karsdorp e Perotti. Quest’ultimo fermatosi nella rifinitura, costringe El Shaarawy a scendere in campo, dopo la doppietta all’Udinese.
Il turnover a centrocampo lascia in panchina e Strootman, in vista della trasferta domenica a San Siro col Milan.

La gara si mette subito in discesa per la , già avanti di 2 reti al quarto d’ora con Manolas e Dzeko, autore del numero 100 segnato dai giallssi in (esclusi i ).
La partita è chiusa, ma il Qarabag la riapre grazie a Pedro Henrique su assist di Ndlovu: 24esima rete subita negli 26 incontri giocati nella massima competizione europea.

Di Francesco perde per infortunio Defrel, sostituito da Flo. Gli altri due cambi sono a centrocampo, dove e Strootman entrano al posto di uno spento Gonalons (ammonito) e di Pellegrini. Pur non convincendo, la vince 2-1. E torna all’appuntamento col successo, che in mancava da ben 695 giorni (3-2 al Bayer Leverkusen il 4 novembre 2015) e in trasferta addirittura da 2520 giorni: - 2-3 con Ranieri in panchina il 3 novembre 2010.