ULTIM'ORA

Usa-Cina, il futuro del Milan è un rebus: tutto in 10gg!

Thomas-Ricketts

di Nina Madonna – Il è alla svolta, sta per chiudersi la misteriosa parentesi di Yonghong Li.
L’annuncio della famiglia Ricketts, proprieia tra l’altro dei Chicago Cubs, ha manifestato la volontà di acquisire il rossonero.
Conferma che nei pmi giorni potreero succedere fatti molto importanti, destinati a cambiare nuovamente la fisionomia del Diavolo.
Il mancato versamento dei 32 milioni di euro dell’aumento di capitale da parte del cinese può è preludio a un ingresso, magari graduale, di un nuovo socio e tutti gli indizi portano agli Stati Uniti, dove la famiglia Ricketts, accompagnata da Morgan Stanley, non è l’unico locutore.

L’AMERICANO. Nei recenti incontri londinesi tra Marco e gli istituti di credito americani che fanno da merdiari, saree emersa l’alternativa con la regia di dman Sachs. Un’opzione che porta a un magnate statunitense in possesso di un patrimonio molto significativo e col quale see trattando in prima persona la componente cinese del di Via Aldo , ossia il patron Yonghong Li e il braccio David Han Li.

POCO TEMPO. Sul nome c’è riserbo, e il piano di ingresso nel prevederee un investimento graduale, con l’acquisto in partenza di una quota di minoranza e una successiva quotazione della società sulla borsa asiatica per consentire a Yonghong Li di rientrare dell’investimento personale di circa 400 milioni di euro sostenuto poco più di un anno fa.
E’ una corsa contro il tempo, perchè entro 10 giorni lavorativi il proprieio del deve restituire al fondo Elliott i 32 milioni versati per coprire la fetta di aumento di capitale lasciata scoperta ed evie di perdere il controllo della società.

Fondamentale resta la novità della famiglia Ricketts, proprieia dei Chicago Cubs, uscita allo scoperto: “Siamo essanti all’acquisizione delle quote del ”.

IL . “La famiglia Ricketts (non solo Tom) è essata ad acquisire uno stakeholder di controllo nell’AC . Mentre Tom è la persona di riferimento, l’a famiglia e le e risorse finanziarie della famiglia sono coinvolte in questa vicenda, proprio come la proprietà dei Cubs. La famiglia Ricketts ha portato un ai Chicago Cubs attraverso investimenti a lungo termine ed essere stati grandi amministratori del . Portereero lo stesso approccio al . (Non ci sareero modifiche rapide ma investimenti a lungo termine per assicurare un successo duraturo)”. Le trattative tra il e la famiglia Ricketts sono a buon punto: il dovree essere quindi il preludio di un accordo ormai pmo. La svolta può arrivare già durante la pma settimana: i tempi di ingresso potreero essere rapidi.