ULTIM'ORA

De Rossi ko, niente Uruguay: rivoluzione!

Group D - Italy vs Costa Rica

di Paolo Paoletti – “La presenza di Daniele De in -Uruguay al momento è altamente improbabile”. Enrico Castellacci, racconta l’esito della risonanza magnetica al polpaccio destro: “il giocatore ha un risentimento con edema al muscolo soleo. Visto il tipo di infortunio, non possiamo dare tempi di precisi”.

Qui non è più questione di benedizione: Montolivo a parte, De Sciglio, Buffon, Barzagli, De … chi spiega tutti questi infortuni?
“Noi abbiamo fatto tutto il possibile e l’immaginabile per affrone il problema caldo: poi il campo è un’altra cosa”. Castellacci ha risposto anche sul tema del caldo. “E’ una variante e probabilmente ci ha penalizzato – spiega il medico della – ma non abbiamo perso per quello. Ora basta enfatizzare questa situazione”. Per il caldo certo, vale per tutti. Ma bisognerà tornare sull’argomento infortuni.

L’allenamento a seguire degli azzurri spiegherà a che punto è il delle energie auspicato da tutti.
L’Uruguay ha un giorno di riposo in più, ma Lugano resta ancora fuori.

Il confronto coinvolge tutto: tecnica, tattica, condizioni fisiche, ma più di tutto la voglia. La voglia di vincere e passare agli ottavi del .
Ciò che ha spinto e non l’, ciò che ha mostrato l’Uruguay e non l’Inghilterra.

Ho già scritto che è un fatto culturale, su cui è difficile fare breccia. Prandelli abbozza e non c’è altro da fare, se non cambiare tutto.
Per capirci il Cittì deve rivoluzionare la formazione come ha fatto dopo il Lussemburgo. Mettere in campo l’ provata col Fluminense: i rincalzi più Pirlo, Barzagli, Marchisio. Anche su Buffon bisogna riflettere, il gol di Diaz che ha messo l’ a rischio einazione è colpa sua come di Chiellini.

La rivoluzione è necessaria per la testa e per le gambe. Ma anche per il gioco. De è perno del modulo a 3 registi, perchè sa essere centrale di difesa e iniziatore della manovra; gioca da incontrista e palleggiatore; ha forza fisica e tiro, come il colpo di testa.
Thiago Motta non è la stessa cosa, specialmente nelle pessime attuali condizioni.

Quindi che ha intesta Prandelli per bloccare - e segnare almeno 1 gol?
Dopo 2 partite e 2 occasionissime divorate da Balotelli è il tempo di titolare. Ciro si tira dietro la naturale intesa con Insigne e quindi un centrocampo a 5: da destra a sinistra… Darmian, Verratti, Pirlo, Marchisio, De Sciglio. Con la difesa a 3: Barzagli sicuro, più Paletta meglio di Chiellini e Bonucci sia come sia.

stava entrando nella ripresa col . L’improvvisa richiesta di cambio di Marchisio, ha spinto Prandelli a inserire Cerci.
Il retroscena non annulla una delle accuse al Cittì, il capocannoniere del campionato non può marcire in panchina.
Ci si accomodasse Balotelli, sperando nel buon Dio.
Dovesse andar male, chi ricorda come tornarono gli azzurri dopo Pak Doo Hik nel ’66?