ULTIM'ORA

INCHIESTA. No turnover: i numeri che accusano Sarri

combo_allenatori_getty

di Paolo Paoletti - Turnover, un obbligo nel momento in cui la stagione propone il maggior numero di gare.
Campionato, Champions, , Nazionali… chi gestirà meglio questa fase arriverà a con le forze sufficienti a mantenere livello di gioco e risultati per la corsa scudetto.

Le 5 big della classifica devono essere gestite così, ma c’è chi non lo fa o lo fa meno!
Perchè?

Non tutti applicano la regola. E analizzare le scelte degli allenatori fa intuire il futuro di Sarri, Allegri, Spalletti, Simone Inzaghi e Di Francesco.

Numeri e tabelle alla mano i ‘titolarissimi’sono i giocatori hanno disputato mediamente almeno 60 minuti a partita, “co-titolari” quelli che hanno giocato almeno 45 minuti di media a partita, “prime riserve” chi ha giocato 30 minuti di media a partita. Restano, infine i giocatori utilizzati (in tutte le competizioni).


Sarri fa tutto con i fedelissimi-titolarissimi. Rendendo scontata la formazione tipo.
I ricambi più utilizzati sono a centrocampo.
E’ la squadra che utilizza meno giocatori (solo 13) per più di 500 minuti.
Ounas, Rui e Giaccherini addirittura meno di 90 minuti in stagione!

In 17 partite disputate: 1000 minuti per i ‘titolari’, 765 per i ‘cotitolari’, 510 per ‘prime riserve’

11 Titolarissimi: Insigne, Reina, Koulibaly, Callejon, Ghoulam, Mertens, Hysaj, Hamsik, Albiol, , Allan).
1. Co-Titolare: Zieliniski
1. Prima Riserva: Diawara

Giocatori utilizzati: 22 con Maggio, Chiriches, Milik, Rog, Maksimovic, Sepe, Ounas, Rui, Giaccherini.

NTUS
Fra i titolarissimi non ci sono nuovi acquisti. Il primo dei nuovi è Matuidi. E’ la seconda squadra con il minor numero di “titolarissimi” (significa che ruota molto). La prima per numero di giocatori utilizzati e la seconda per numero di giocatori sopra i 500 minuti utilizzati: ciò evidenzia come la rosa venga sottoposta a un turnover quasi scientifico.

17 partite (1000 minuti per “titolari”, 765 per “Cotitolari”, 510 per “prime riserve”)

Titolarissimi: 8 (Dybala, , Buffon, Chiellini, Mandzukic, Al Sandro, Pjanic, Cuadrado)

Co-Titolari: 4 (Matuidi, Rugani, Lichtsteiner, Barzagli)

Prime Riserve: 4 (Douglas Costa, Khedira, Bentancur, Benatia)

Giocatori utilizzati: 23 (Asamoah, Sturaro, Sczeszsny, Bernardeschi, De Sciglio, Marchisio, Caligara)

INTER
Sono evidenti anche qui le scelte nette di Spalletti, dovute a una rosa meno profonda delle altre squadre (sono 19 infatti i giocatori titolari di cui 4 che hanno giocato per meno di 45 minuti in totale, addirittura Karamoh, Santon e Ranocchia meno di 18 minuti). La formazione dell’Inter si può fare per 10/11, naturalmente quello che rimane fuori è il ruolo del centrocampista e non a caso fra co-titolari e riserve ci sono quelli che si sono palleggiati il posto. E’ la squadra che (insieme al ) ha il minutaggio diviso per il minor numero di giocatori: 720 minuti per “titolari”, 540 per “co-titolari”, 360 per “prime riserve”.

Titolarissimi: 10 (Handanovic, Miranda, Perisic, Skriniar, D’Ambrosio, , Borja,Candreva, Vecino, Nagatomo)

Co-Titolari: 1 (Gagliardini)

Prime Riserve: 2 (Joao Mario, Brozovic)

Giocatori utilizzati: 19 (Dalbert, Eder, Cancelo, Karamoh, Santon, Ranocchia)

LAZIO
Anche la Lazio fa delle scelte molto nette e ha puntato fortemente su un gruppo trainante. Ma a differenza di Inter e , Inzaghi pesca dalla rosa in maniera più omogenea (sfruttando anche l’) visto che sono 6 le “prime riserve” utilizzate. In totale, fra quelli che abbiamo “monitorato” sono 17 i giocatori ruotati da Inzaghi: il numero più alto delle big ne. E’ anche la squadra che utilizza più giocatori della rosa (seconda solo alla ntus, alla pari se non consideriamo l’utilizzo di Caligara): 22 elementi. Anche qui fanno “fatica” ad entrare i nuovi (Lucas Leiva a parte), e manca ancora l’apporto di Felipe Anderson.

16 partite (960 minuti per “titolari”, 720 per “co-titolari”, 480 per “prime riserve”)

Titolarissimi: 10 (Strakosha, Luis Alberto, Radu, Parolo, Immobile, Milinkovic Savic, Lulic, De Vrij, Lucas Leiva, Marusic)

Co-Titolari: 1 (Bastos)

Prime Riserve: 6 (Murgia, Lukaku, Basta, Caceido, Luis Felipe, Patric)

Giocatori utilizzati: 22 (Wallace, Nani, Di Gennaro, Palombi, Mauricio)

ROMA
La Roma è quella che utilizza meno “titolarissimi”: 7. Ed è quella che ha un gruppo più ampio di potenziali titolari: 14. Tutte le altre squadre si fermano fra 11 e 12 giocatori. E’ chiaro che su questo dato pesano anche gli infortuni, ma a proposito di infortuni escludendo Schick e Karsdorp (che hanno giocato pochissimo) gli altri giocatori utilizzati hanno fatto da 250 a 370 minuti in stagione: significa che l’impego non è stato sporadico (Defrel, Gerson; Under, Moreno). Insomma dal minutaggio appare anche qui una gestione quasi “scientifica” del turnover.

15 partite (900 minuti per “titolari”, 720 per “co-titolari”, 450 per “prime riserve”

Titolarissimi: 7 (, Dzeko, Kolarov, Nainngolan, Fazio, De Rossi, Juan Jesus)

Co-Titolari: 7 (Strootman, Perotti, Manolas, El Shaarawy, Flo, Bruno Peres, Pellegrini)

Prime riserve: 1 (Gonalons)

Giocatori utilizzati: 21 (Defrel, Gerson, Under, Moreno, Karsdorp, Schick)