ULTIM'ORA

Tour, Luca Paolini positivo alla cocaina!

Cycling: 105th Milan - Sanremo 2014

di Cocò Parisienne – Incredibile! Luca Paolini del Team Katusha, è stato trovato doping alla cocaina al Tour De France.
Secondo L’Equipe, Paolini è risultato positivo e la squadra ne sarebbe stata informata oggi. Il controllo sarebbe stato effettuato nell’ultima settimana. Il problema maggiore è che questa sostanza non è proibita al di fuori delle competizioni, ma resta considerata un prodotto dopante se il controllo avviene durante una corsa, come in questo caso.

Si attendono ancora delle reazioni ufciali – né l’UCI, né la squadra, né il corridore si sono ancora espressi – ma bisogna sottolineare che tracce di cocaina possono rese a lungo nelle urine, per cui l’assunzione potrebbe risalire facilmente ad un periodo di stacco per il corridore della Katusha, che ne avrebbe dunque fatto uso ‘ricreativo’.

Mark Cavendish trionfa nella settima tappa da Livarot a Fougeres beffando in volata il grande favorito di giornata André Greipel della Lotto Soudal e Peter Sagan della Tinkoff-Saxo, terzo e ancora una volta sul podio. Per il corridore della Etixx-Quickstep si tratta del 26esimo successo alla Grande Boucle. Dopo il ritiro di Tony Martin la maglia gialla passa sulle spalle del britannico Chris Froome del team .
Al via non si presenta Tony Martin ritiratosi dopo la caduta di ieri con conseguente frattura della clavicola sinistra. Il nuovo leader della generale diventa dunque Chris Froome. Nel passaggio dalla passerella nel centro di Livarot al via ufciale della tappa Alberto Contador è vittima di una caduta insolita fortunatamente senza conseguenze.
A pochi chilometri dalla partenza scatta la fuga di giornata composta da cinque corridori Kristjian Durasek della Lampre-Merida, Luis Angel Maté della Codis, Anthony Delaplace e Brice Feillu della Bretagne-Seché Environnement e la maglia a Pois Daniel Teklehaimanot della MTN-Qhubeka che transita per primo sull’unico m di giornata di quarta categoria e consolida il vantaggio nella classica scalatori. Il gruppo dei migliori si mantiene ad una distanza di sicurezza dai battistrada e così ai meno 15 dal traguardo arriva l’aggancio. Le squadre dei velocisti si piazzano in testa per tirare la volata.
Ai meno 500 Greipel tenta l’assolo ma Cavendish si mette alla ruota del tedesco e riesce a superarlo nel nale diventando il terzo corridore di sempre come vittorie al Tour dopo Merckx (34) e Hinault (28). In classica generale Froome mantiene 5 secondi di vantaggio su Sagan (terzo oggi) e 13 su Van Garderen. Nibali 12esimo a 1 minuto e 38. Domani è in programma l’ottava tappa, di 181 chilometri da Rennes al Mur de Bretagne con uno strappo nale di 2000 metri al 6,9% di pendenza media con punte al 10%.