ULTIM'ORA

“Torno a Berlino per rivincere”: Gigi 9 anni dopo, sentimenti, emozioni!

abbo_live15_01abbo_live15_01live0083_49643_immagine_ts673_400

di Antonella Lamole - Belle parole per il quarto Scudetto e la Coppa , ma adesso viene il bello. Anzi il meglio…
Emozioni e aspettative sulla partita che può rappresene il cnamento di una carriera leggendaria.
Gigi Buffon si confessa a Uefa.com: “Se col Madrid avevamo un 35% di possibilità di passare il turno, contro questo Barcellona sono un pochino di meno. Però, come pensavo anche col , qualche arma per giocarcela ce l’abbiamo. Giocheremo sulla base di quello”.
C’è una nale, c’è l’Olympiaon di Berlino, c’è Gigi Buffon. I ricordi vanno al Mondiale 2006: “Torno a Berlino dopo nove anni. Sono curioso di vedere se le emozioni e le sensazioni saranno le stesse”. Berlino 2006, uno spartiacque nella carriera di SuperGigi: dal Mondiale a Rimini (esordio della Juve in Serie B), poi il nel calcio che conta, e sabato la nale di Champions League: “Personalmente è un grande obiettivo. In mezzo a tutti questi anni di carriera ci sono state anche delle scelte molto complicate, prese sulla base di quelli che erano i miei sentimenti, e devo dire che dopo nove anni, alcuni molto faticosi, arrivare a questi traguardi con i miei compagni e con lo staff, con tutta la società e con tutti i si è un qualcosa di grandissimo e graticante”. Non possono mancare i ringraziamenti a due dei condottieri bianconeri in questa stagione: Max , denito un tecnico “molto intelligente, che ha saputo calarsi alle perfezione in questa squadra” e Carlos Tevez, “un grande uomo e un grande trastore, sono davvero felice di giocare al suo anco e di averlo incontrato”.