ULTIM'ORA

Torna Hamilton, Ferrari senza podio.

Canadian Formula One Grand Prix

di Sergio Trox - Lewis cancella l’errore di Monaco e vince il del Canada di , dominando dal primo all’ultimo giro. A Montreal l’inglese della controlla Rosberg, alla ne secondo, e con il quarto successo stagionale consolida la sua leadership. La Ferrari manca il podio, con Raikkonen, protagonista di un testacoda, quarto e , autore di una grande rimonta, quinto.
Davanti a l la Williams di Bottas. Sesto Massa, out .

Sulla pista che aveva battezzato la sua prima nel “circus”, ha cancellato con un colpo di spugna l’amarezza del Principato. Una apparentemente fa, anche se il suo vantaggio su Rosberg non è mai stato di assoluta sicurezza. Anzi. Il tedesco, però, non è mai apparso realmente in grado di attaccarlo, lasciandogli il 37° successo della carriera. Insomma, il duello continua e l’impressione è che sarà così ancora per parecchio tempo. Se la gara per le prime due posizioni è stata noiosa, lo stesso non si può dire per l’ultimo gradino del podio. Colpa di Raikkonen e merito di . Il nlandese era terzo quando è andato in testacoda (nello stesso punto dell’anno scorso) prima di metà gara, passando al quinto posto dietro a Bottas e alle due Lotus, ma non riuscendo poi a recuperare la posizione sul con. Di ben alta pasta la prestazione di , capace di passare dal 18° al 5° posto, non certo solo grazie alla tattica delle due soste (adottata anche da Kimi), e nire a un sofo dal compagno di box. Seb ha dimostrato di avere gli attributi nel doppio duello con , ma anche nel sorpasso deciso su Hulkenberg, costato un giro su se stesso al pilota Force India, ma nessuna penalizzazione per il ferrarista. Tanta amarezza, dunque, per la prima gara della stagione senza un po’ di rosso sul podio. Che ha rivisto salirci la Williams grazie a un solido Bottas e con Massa buon sesto dopo una partenza dalle retrovie. Male anche Ricciardo, che qui aveva vinto dodici mesi fa: 13° con il compagno di Kvyat nono tra Hulkenberg e Grosjean. Settima l’altra Lotus di Maldonado. Resta a secco di punti Fernando , rientrato ai box prima di arrivare a 50 giri, che sono stati più un calvario per lui che una vera gara. Stessa ne per l’altra McLaren di Jenson Button, “invitato” a fermarsi dalla squadra come se non fosse bastato il drive-through dopo il cambio del motore Honda.