ULTIM'ORA

Tifo, De Magistris: rispetto! Vergogne dal Sannio a Sofia.

c0ce5099faff9df7063c6def47aa4bbe_resize_526_394

di Nino Campa - Nella guerra del , entra a gamba tesa il Sindaco di , Luigi : “Non ci sono discriminazioni di e di serie B, le ree vanno rispettate. I napoletani spesso hanno subito discriminazioni inaccettabili. Bisogna essere rispettosi dei connazionali. Negli serve un messaggio etico esemplare, le televisioni mostrano tutto a tutti. Il si fa per far vincere la propria squadra rispettando ospiti e avversari. Dagli spalti non bisognerebbe offendere un giocatore perchè ha la pelle di un colore diverso. Concetto cui ci si arriva da soli, ma evidentemente in Italia ci sono persone stupide e le ree si applicano affinchè il tasso di stupidità diminuisca”.

Tutto ok. Vediamo se dovesse capitare a , cosa farà !

Intanto a Benevento, appena 50 km da , va in scena l’ultima del . Dopo Benevento-Nocerina, Felice Evacuo, ha salutato i avversari della Nocerina, sua ex squadra, scatenando la furia di scalmanati sanniti, che dopo averlo aspettato fuori dallo o e to, ne pretendono l’allontanamento da squadra e città.

Felice Evacuo, attaccante classe 1982, si è dovuto scusare con un video per aver semplicemente salutato dei con i quali era rimasto in buoni rapporti. Vergognoso!

Peggio a Sofia, Bulgaria. Il neo allenatore Petev durante l’incontro con i giornalisti è stato denudato di tuta e maglia da un gruppo di ultras del Levski perchè accusato di tifare CSKA. Fatta irruzione in conferenza stampa ‘i ’ hanno allontanato tecnico e presidente. Come si fa a stare un allenatore prima che inizia a lavorare? Uno dei migliori emergenti del calcio bulgaro? La colpa è tenere per il Cska, l’acerrima rivale cittadina del Levski, unico club che vanta più scudetti.

“Non sei il benvenuto questo club non avrà mai te come allenatore”…le cose sono velocemente degenerate: gli ultras sfilano di dosso, con irruenza, la maglia con i colori del club e cacciano Petev dalla sala stampa.
Il direttore generale del Levski, Nasko Sirakov, si è dimesso: “È stato uno dei giorni più brutti della mia vita. Ma mi chiedo se esiste al mondo un posto dove sono gli ultras a scegliere l’allenatore”.

Il Levski Sofia aveva esonerato il tecnico serbo, Slavisa Jokanovic. Il 45enne ex giocatore del Chelsea, arrivato appena a giugno, paga il pessimo avvio, con soli 19 punti in 12 gare a -9 dal Loudogorets Razgrad, capoclassifica.

… cosa c’è da riflettere sulle norme di civile educazione dei ?