ULTIM'ORA

Tavecchio ‘minaccia’: serie A il 13 agosto!

url-38

di Chiara Beni - “Seria A il 13 agosto? E’ una possibilità. Va escluso Ferragosto, sacrosanto per tutti gli ni, e giocare sarebbe ”. Carlo Tavecchio, a Coverciano, al termine del Consiglio federale, lancia le richieste del ct Ventura.

“Tratteremo con i di già impegnati nei tour estivi per una soluzione nell’interesse generale. Dobbiamo pensare che la partita con la Spagna è determinante per la qualificazione e qualcuno un po’ di sacrifici li deve fare”.

E per capire quale sarà la scelta finale, non si dovrà attendere più di tanto. L’invocazione del ct Ventura, che da mesi spinge per una anticipata alla prima metà di agosto, diventa una quasi certezza. Sarà la di A a stabilirlo, che -salvo imprevisti- sarà commissariata e il commissario sarà Tavecchio.

NOMINE. La più innovativa: Alessandro Costacurta presidente del Comitato organizzatore degli Europei Under 21 che si giocheranno in nel 2019. Dare a un ex calciatore un tale incarico, la prima volta nella del no, fa parte di quella linea politica che ha fatto del non più giovane Tavecchio un presidente finto innovatore.

C’è dell’altro, ovvero le parole del presidente federale a proposito di questa scelta: “Costacurta ha doti invidiabili di comunicazione e conosce l’attività gestionale. Inoltre è un grande esponente del mondo del ”. La rassegna a giugno 2019 si disputerà in 5 stadi ni (Udine, Bologna, Reggio Emilia, Trieste e Cesena) e a San Marino.

Poi ci sono state le nomine alla vicepresidenza della Feder. E il Consiglio federale della , riunito al centro tecnico di Coverciano a , ha votato all’unanimità la decadenza degli organi della di . Sono stati eletti vicepresidenti della Cosimo Sibilia, presidente della dilettanti, e Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione allenatori. Sibilia, spiega una nota, in qualità di vicepresidente più votato, assume la carica di vicario.
Domani a Milano, la di (che non ha più esponenti in Consiglio federale) si riunirà per la quinta volta un assemblea per cercare un impossibile accordo riguardo alla presidenza. Non si arrivasse a un’intesa, la scelta del commissario sarebbe irrinunciabile. E sarebbe lo stesso Tavecchio a coprirla.