ULTIM'ORA

Tavecchio, Juve-Roma: vergogna. L’Uefa ride.

638-0-59018_20140809_00065

di Nina Madonna - Demetrio Albertini ci ha creduto. Credeva di cambiare un sistema malato. Non è così.
Con Tavecchio to per 6 mesi dall’ e assolto in Italia, che cosa vuoi cambiare?
“Tavecchio ci ha messo in grande difficoltà sul piano . Il ruolo di presidente della Federazione è estremamente importante, rappresenta tutto un movimento. Si può sbagliare, si può chiedere scusa ma le conseguenze si pagano”.

Tavecchio dovrebbe dimettersi…?
“Deverispondere alla sua coscienza. È un’anomalia che la sentenza sia completamente differente dall’esito dell’inchiesta italiana”.

Albertini attacca anche alcuni club: “Io rispetto la democrazia del voto. La frase razzista Tavecchio l’ha pronunciata prima, la sentenza non cambia il giudizio su ciò che è accaduto in estate. Chi ha votato Tavecchio sapeva benissimo cosa aveva detto. Fino a quando alcuni continueranno a cambiare opinione ogni 5 minuti, sarà diffi dare un indirizzo al calcio italiano”.

Ma anche -
- avrà un’eco importante a livello ma sul piano pratico nulla cambierà: all’estero hanno tanti pregiudizi su di noi. Quando giocavo ci dicevano che eravamo simulatori, i dirigenti vengono accusati di essere i meno rispettosi della Ue. Continuiamo a dare quest’immagine, il vero problema è che non facciamo niente per einare i pregiudizi. Chiusi nel nostro piccolo mondo, evitando il confronto”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply