ULTIM'ORA

Firma vicina, Tavecchio bara: Conte? Pensa all’Europeo, vedremo!

original

di Chiara Beni - Antonio , fa e farà discutere. Dato con sempre maggior insistenza al Chelsea, il Cittì dovree lasciare la Nazionale anche se ci sono ancora dettagli da are.

Il presidente della , Carlo , da Catanzaro commenta: “Quello che so è che attualmente è il Cittì della Nazionale e lavora con voglia e competenza. Pensiamo a far bene agli Europei, per il resto chi vivrà vedrà”.

‘La Gazzetta dello Sport’, scrive però dell’incontro decisivo in agenda tra n Abramovich e Antonio . E non è da escludere che i due si trovino nel giro di 48-72 ore a Montecarlo, dove di fatto lavora e ha parecchi essi Daniele , fratello e ormai manager dell’attuale Cittì azzurro.

In ballo solo dettagli, l’accordo economico è già stato trovato: contratto triennale da 6,5 milioni a stagione.

L’unica incertezza è rappresentata da Pablo Simeone, che secondo molti è stato sempre il preferito da Abramovich. Tra l’argentino ed il Chelsea non sembrano però esserci i margini per una trattativa. Antonio si appresta quindi ad essere il nuovo allenatore dei Blues.

invece avverte i club di : “Non si può pensare di avere squadre con undici stranieri in campo, dovremo fare qualcosa. Non so per quanto tempo ancora il sistema calcio potrà reggere investimenti così importanti, faremo qualcosa anche per una semplice questione economica. A livello mondiale si sta attraversando un momento non favorevole, i costi del calcio vanno ridotti”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply