ULTIM'ORA

Tavecchio: no a 18 in A e Ferragosto, colpa dei giocatori! Tifo Napoli…

Carlo Tavecchio all'assemblea Lega Nazionale Dilettanti LND

di Romana Collina – Carlo Tavecchio pa una Serie A ridotta, con calenderio League… “E’ pura utopia dire di ridurre da 20 a 18 squadre la Serie A, si può operare solo sui sui campionati minori con forme di ristori. Il mio pensiero è semplice: le feste comandate, non si può giocare, ma il 26 o il 27 dicembre sì. Il tabù è il giorno di . Diffi anche iniziare a Ferr ma in prossimità credo di sì”.

Secondo Tavecchio “finché ai professionisti di Serie A non entrerà in testa che la complementarietà con le altre due leghe (B e Pro) può essere importante, il problema sarà arduo”.

Tavecchio ha parlato anche degli investimenti cinesi. “Se la provenienza è lecita e l’esse è trovare sbocchi in Europa credo che la scelta del campionato italiano dea essere accettata tranquillamente”.

Il campionato. “Voglio fare auguri di vero cuore a Perin. E’ stato un nostro portiere fin dall’inizio”. “Il calcio italiano è in crescita in questo momento, non solo per gli investimenti ma anche per l’immagine che stiamo dando con l’utilizzo dei ”.

Meglio le milanesi alle big del Centro-Sud? “Non ho mai detto che e Milan servono al campionato di più di Roma e . Ho detto che si sente la mancanza delle milanesi, non si può mettere in bocca a me antagonismi tra squadre del Nord e del Sud. E pensare, e non l’ho mai detto, che è la città a cui sono più affezionato di tutte”.

Un pensiero all’ ct Conte: “C’è grande soddisfazione da parte mia per quanto sta facendo Antonio Conte al Chelsea, io sapevo che ci avree lasciato dopo due anni già al momento dell’accordo con la . Ci sono delle occasioni che capitano una volta sola nella vita. La vedo non come una rivincita ma come un grande apprezzamento da parte del calcio per un allenatore unico”.