ULTIM'ORA

Suzuka: Mercedes campione costruttori, Rosberg quasi!

AUTO-PRIX-JPN-F1

di Sergio Trox - A Sukuza quasi tutto deciso: la Mercedes è campione costruttori per il terzo anno consecutivo.
Rosberge ad un passo dal , favorito dall’ennesima brutta partenza di Lewis !

I .
MERCEDES, 10. Celebra in anticipo il costruttori e ora attende solo il nome di chi vincerà tra i due piloti. Un’altra stagione fuori dalla norma, con la concorrenza che si è dovuta accontene solo di briciole di gloria.

ROSBERG, 9. Pole e . Percorso netto insomma, con vista sul primo . L’unica controindicazione sono le parole di Niki Lauda che ha denito impossibile la rimonta di . Dopo aver appreso il pensiero del capo Nico ha inlato le mani in tasca.

VERSTAPPEN, 8. Ritrovato lo smalto necessario per rese lassù dopo la brillante prestazione di Sepang. Unico neo di una domenica altrimenti immacolata è la manovra d’ostruzione su nelle battute nalI. Una mossa al ite che alla ne gli è costata solo una tirata d’orecchi da parte dei commissari di gara dopo il reclamo presentato a poi ritirato dalla Mercedes.

, 6,5. Pasticcia al via nendo nel vicolo dell’infelicità. Ottavo al primo giro con il biondo vicino di casa pronto per la fuga. Poi Lewis ha riordinato le idee e ha messo sull’asfalto i numeri utili per una rimonta che si è chiusa con causa resistenza a oltranza di Verstappen. Ora i punti da recuperare sono 33, un’enormità vista anche la splendida forma di Rosberg.

, 5. Altra domenica deludente. Il giro secco del sabato aveva illuso un po’ tutti, con gli uomini in rosso pronti a raccogliere almeno i premi di consolazione. Invece no, ancora ai piedi del podio con un distacco pesante e una strategia di gara dif da metabolizzare. Oltretutto Seb lascia Suzuka dopo essere scivolato alla piazza 6 del piloti.

RAIKKONEN 6. La gioia mista a sorpresa del sabato ha lasciato il posto alla raia della domenica mattina. Un problema al cambio e la sua sostituzione hanno fatto perdere a Kimi 5 posizioni in griglia e di conseguenza compromesso la sua gara prima ancora del via.

RICCIARDO, 6. La festa di Sepang è un ricordo lontano. A Suzuka Dan offre l’impressione di guidare un’altra macchina. In gara gli manca quasi sempre il passo e viaggia lontano anni luce dal compagno di squadra.