ULTIM'ORA

Supersara, finale a Roma dopo 38 anni!

Italian Open tennis tournament in Rome

di Serena Paoletti - Supersara! La 27enne gnola è la prima finalista degli d’. Battuta 6-3 7-5 la serba Jelena Jankovic, in un’ora e 48 minuti di gioco. La Errani affronterà per il titolo Serena Williams o Ana Ivanovic.

“Quando un no è in finale, sognare è d’obbligo”: dice Giovanni , commentando l’impresa. Gli 2014 sono un’edizione record. “Oggi abbiamo assistito a qualcosa che lascia il segno: uno può dire… io c’ero”, insiste il presidente . “La vittoria di Sara è la dimostrazione vivente di quel che può fare un atleta quando vuol raggiungere un risultato”.

E Sara? “Non so che è dire, è stata una partita incredibile. In alcuni momenti ero morta e pensavo di non farcela ma il pubblico è stato grandioso”. Prime parole, per il pubblico di che, nel secondo set, con l’azzurra sotto 4-1, sembrava tifare Serbia.
Cosa è cambiato? “Ho parlato con Pablo Lozano e mi ha detto di giocare punto su punto e così è stato”. Una vittoria netta, 6-3 7-5, davanti la sua famiglia e alla compagna di doppio Roberta Vinci. “Avere loro qui è fondamentale – rileva la gnola – Mi dà la carica in più perché non lotto solo per me ma anche per loro e questo mi fa ancora più forte”.

“E’ stato un match storico, lo ricorderemo per tanto tempo. Perché abbiamo aspettato 38 anni. Oggi Sarà ha fatto una prestazione esemplare. Non ha sbagliato una palla. Ha giocato con caparbietà, deve essere presa d’esempio per tutti i nostri , non solo per quelli che praticano il ”. Angelo Binaghi, presidente Feder, celebra la storica vittoria su Jelena Jankovic che concede la finale degli .

Domani, potrebbe essere Errani-Williams, la numero 1 al mondo, o l’altra serba Ana Ivanovic. “Serena Williams è un mostro, servirebbe una categoria solo per lei. Ma Sara e il suo allenatore troveranno il modo per farci divertire anche domani”.