ULTIM'ORA

Spatafora se la fa sotto, ma Boccia ricorre in Calabria.

images-4

di Romana Collina - Vincenzo Spadafora, ministro dello sport, se la fa sotto per le ordinanze in contrasto al DPCM emanate da Emilia-Romagna, , Campania che autorizzano la ripresa delle attività individuali del ma nei centri sportivi dei !

Spatafora ha scritto al comitato tecnico scientico della Protezione Civile, chiedendo “di tornare a value la possibilità che le linee guida sullo svolgimento da lunedì degli allenamenti per gli atleti di esse dei soli sport individuali vengano applicate anche a quelle degli atleti degli sport di squadra”.

Una risposta del Cts è attesa prima di domani lunedi 4, termine del DPCM.
Il vuole ripartire prima del previsto dalla autorità saniie e vogliono farlo come il necessita: allenamenti collettivi per tecnica e tattica, mentre per la parte sica saree possibile anche la ripresa individuale come già capita per il diffeato.

Spatafora quindi va in contrasto anche con Boccia che in una situazione analoga scaturita da ordinanza della Calabria per i bar, ha annunciato: “Mi auguro che la presidente Santelli segua le , quelle che disciplinano la vita nelle istituzioni. Lei le conosce bene e sa che quell’atto è illegittimo. Come Jole Santelli sa, giovedì è partita la lettera, l’invito che si è trasformato in una difda e le procedure sono partite. Lei conosce bene le procedure, ha ancora tempo per ritirare l’ordinanza. Se non dovesse farlo, sa quello che succede quando parte una lettera che difda dall’andare avanti rispetto a quell’ordinanza. Nelle ultime due videoconferenze non si è presentata, nemmeno confrontata e questo non va bene. Io l’ho chiamata perché ci conosciamo da anni. Nelle pme ore se non ritira l’ordinanza ci sarà l’impugnazione domani mattina al ”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply