ULTIM'ORA

Spalletti, taumaturgo da 4 mln: il Milan lo cerca, chi offre di più?

IMAGEN-12020964-2

di Chiara Benigni - Il Milan si muove a 360 gradi, giorni decisivi nei contatti con Luciano . Lo Zenit non ha intenzione di pagare buonuscite.
Scontato l’addio di Clarence costerà 8 milioni e l’ostacolo che riguarda è sempre economico. Allo Zenit percepiva 4 milioni a stagione e in rossonero il Milan offre ‘solo’ 2,5 milioni.

Quando lasciò l’ non avrebbe immaginato un ritorno a furor di popolo. Per la verità a fuor di se Luciano , 55 anni, scelto nel 2009 dallo Zenit San Pietroburgo, e li rimasto fino allo scorso 10 , è rincorso da mezza .

Milan, Juve, Fiorentina, ma anche Lazio e Inter se con Reja e dovessero esserci problemi.

Poco male se Luciano proprio in è stato licenziato ma ancora a contratto fino al 30 giugno 2015 per ben 4 milioni di euro l’anno.
In teoria, libero di allenare altrove con buona pace di tutti.

Da giorni si intensificano voci importanti su panchine ne: il Milan cerca quello giusto, dopo l’abbaglio . La è appesa al filo Conte. La Fiorentina entra nel triangolo rossonero se Montella dovesse pretendere la luna e accettare le sirene di Berlusca.

Primavera toscana per il tecnico, che assapora il nuovo buongiorno pavarottiano…
“ma è danzando la vita che tu imparerai che ogni grande proposito è un passo che fai, è un giorno nuovo anche per te, festeggialo con me!!!”

Dopo 21 anni di panchine e di onori sul bel gioco, e 5 stagioni in indispensabili per rigenerarsi dalle tensioni del no, ecco pronto a cogliere splendide occasioni.

E Luciano?
E in silenzio assoluto, non una parola. Scelta doverosa.

Dallo Zenit, per i prossimi 13 mesi percepirà fior di emolumenti. I 4 milioni di ingaggio che sono un serio ostacolo per gli squattrinati ni.
Senza contare il rischio di essere voluto da tanti a parole e cercato da nessuno.

aspetta, dalla sua ha il contratto con lo Zenit che lo ripaga di recenti amarezze.
A maggio, se son rose, fioriranno!