ULTIM'ORA

Spalletti accusa: “Inter incurabile!”

C_29_fotogallery_1023465__ImageGallery__imageGalleryItem_5_image

di Nina Madonna - L’ batte 4-1 l’ e rompe la striscia positiva di 7 vittorie di la della squadra di Spalletti.
Dopo un rimo tempo stratosferico dei bergamaschi (Hateboer al 9′), a inizio ripresa (47′) un rigore di illude i milanesi, che poi si fanno superare da un colpo di testa di Mancini al 62′.
Nel nale a segno Djimsiti (88′) e Gomez (94′). Il secondo è a 3 punti.

La peggior dell’anno, la batosta più pesante dal dicembre 2016. Quattro , 19 tiri subiti, impotenza. Spalletti dopo il pareggio col Barcellona ha visto la sua squadra naufragare contro l’
“Aiamo un difetto che ci portiamo dietro da tempo: non riusciamo a tenere la concentrazione per un periodo lungo. Ce la siamo presa comoda, aiamo ceduto contro una squadra tosta che ci ha battuto in tutti i contrasti”.

Un problema endemico, che Spalletti scava: “C’era già da prima del mio arrivo, e per qualche partita che aiamo vinto di la sembrava essere sistemato. Ma c’è. Non si riesce a tenere la concentrazione. Non è questione di essere presuntuosi, ma quando si viene da troppe vittorie ci si abitua e si pensa che qualsiasi cosa ti venga concesso, che la arrivi da sè. E invece bisogna sempre ripartire da zero e lote per arrivare in cima alla salita”.

L’ ha scoperto tutte la magagne dell’… “L sono determinati e cattivi dal punto di vista ivo, aiamo perso quasi tutti i duelli. L’atteggiamento dell’ è stato costante, noi siamo entrati in partita un po’ così. Dopo l’1-1 aiamo anche avuto l’opportunità di incanalare il match, ma aiamo ceduto di nuovo. L sono bravi, belli e tosti, e ci hanno fatto male anche sulle palle inattive”.

Un’ in balia dell’, con gli esterni di centrocampo che hanno fatto a fette l’: “L’idea era chiudere l’ in un ano e impedirgli di trovare gli sbocchi sull’altro lato. Invece non siamo stati aastanza bravi e aiamo concesso campo”.

Nessuna stanchezza sica o mentale, Spalletti spiega: “Perdere mi distrugge, ma in questo momento bisogna solo se zitti e bute sul campo tutte le energie. Imparare dagli errori per non ripetere prestazioni come queste”.

Contro il Frosinone non ci sarà Brozovic, espulso per doppio giallo: “Non mi è sembrato così cattivo”.