ULTIM'ORA

A Silverstone torna Hamilton, Alonso 6°.

Formula One British Grand Prix

di Mary Bridge - Lewis su ha vinto il di Gran Bretagna, a Silverstone. L’inglese ha preceduto la Williams di Bottas e la di Ricciardo. Quarta la McLaren di Button davanti alla del campione del mondo ; 6/a la di Alonso, 7/a l’altra McLaren di Magnussen, 8/a la Force India di Huelkenberg, 9/a e 10/a le Toro Rosso di Kvyat e Vergne.

Il leader del Rosberg si è ritirato al 30° giro per un problema al cambio alla sua , quando era in testa alla gara.

La vittoria di è arrivata dopo un digiuno di quasi due mesi, che durava dal di Barcellona. Da allora tanti errori e molta sfortuna per l’inglese, che anche in qualica non era stato impeccabile. In gara, però, è scattato bene e si è andato a prendere la 27.a vittoria in carriera (come Jackie Stewart), la seconda in casa. Un successo, quello arrivato esattamente a metà stagione, che gli permette di rifarsi sotto a Nico Rosberg (è a -4 punti), questa volta vittima lui dei problemi che ogni tanto rallentano le . Il tedesco è rimasto in testa, anche se con Lewis alle spalle, no a quando il cambio non ha iniziato a fare le bizze per poi abbandonarlo denitivamente nella fase nale della gara. Il loro è stato un duello a distanza, mentre Fernando Alonso e Sebastian hanno vissuto una domenica spalla a spalla. Soprattutto negli ultimissimi giri, quando i due si sono superati a vicenda, lanciandosi messaggi di protesta e sda anche via radio. Alla ne l’ha spuntata il tedesco campione del mondo, prendendo altri punti pesanti per la nella lotta con la per la piazza d’onore nei costruttori.

Di certo la giornata di Alonso non è stata delle più tranquille, perché prima della battaglia con non ha avuto di che annoiarsi. A partire dai 5″ di “stop and go” inflittigli per essere partito (al primo st) con mezza davanti alla sua posizione in griglia. Lo spagnolo ha fatto ancora una volta il suo, ma alla ne non gli sono rimaste che le briciole.

Grande festa sul podio, invece, per Valtteri Bottas, mai così in alto e capace di risalire dalla terzultima le, e per Daniel Ricciardo, autore di una bella rimonta “silenziosa” e fortunato nel riuscire a tenersi dietro un Jenson Button combattivo come ai bei tempi che avrebbe voluto dedicare il podio al padre scomparso. Punti per Magnussen (McLaren), Hulkenberg (Force India), Kvyat e Vergne, entrambi Toro Rosso. Come detto, la corsa ha avuto una lunga ruzione per riparare il guard-rail danneggiato da Raikkonen nel suo incidente. L’unica notizia buona per il nlandese è che non si sia fatto male…

Il di Gran Bretagna, era stato sospeso per l’incidente del sta Raikkonen al primo giro. E’ ripartito con le auto dietro la safety-car dopo oltre un’ora di stop.
Confermato l’ordine al momento della sospensione, con la di Rosberg davanti alle McLaren di Button e Magnussen; 4/a l’altra di , 5/a la di ; e 13/a la di Alonso, che però potrebbe subire una penalizzazione per essere scattato alla partenza fuori dalla piazzola. Ritirati Raikkonen e Massa.