ULTIM'ORA

Sesso sfrenato a 1992 Tangentopoli, forzatura inutile!

1427280925-5144.jpg.pagespeed.ce.vaoch7mfes

di Serena Paoletti - E’ iniziato ’1992′, la serie -evento trasmessa da .
E nelle prime scene della prima puntata, in orario non protetto, tutti hanno potuto vedere una scena troppo forte di sesso, anche ingiusticata per il meccanismo narrativo della : il classico punto di rottura, che ha infastidito non poco tutti i genitori in attesa di ricordare lo delle mazzette più infausto della nostra !

Nel tentativo di emulare ‘nzo Criminale’, la ction ricostruisce un periodo storico di grande importanza per il passato che è ancora presente nel nostro paese: Tangentopoli.

La è al centro della ction, che narra i fatti smascherati dalla Procura di Milano nell’inchiesta che ha fatto conoscere il pool Mani Pulite e Antonio Di Pietro, divenuto poi Ministro della Repubblica.

I fatti sono ancora vivi, quindi la ricostruzione storica è elemento indiscutibile: la viene infatti raccontata attraverso gli occhi e le vicende di 5 personaggi comuni, la cui vita si intreccia con il terremoto politico, civile e di costume dello ‘’.

Il protagonista è l’agente di polizia giudiziaria Luca Pastore (Domenico Diele), che lavora al anco di Antonio Di Pietro (Antonio Gerardi) al servizio del pool Mani Pulite. Pastore che si divide fra senso del dovere e amore impossibile per Bibi Mainaghi (Tea Falco), glia di uno degli imprenditori inquisiti dal Pool.

Nel cast anche Miriam Leone, che preta una soubrette travolta dagli scandali della Prima Repubblica, e Stefano Accorsi, un misterioso pubbliciio dal torbido passato.

La serie, prodotta da in collaborazione con La7 e izzata da Wildside, è in 10 episodi.