ULTIM'ORA

Seleccion a Baires: 120 arresti, 70 feriti.

void(0)

di Oscar Piovesan - La presidente dell’ Cristina Fernandez de Kirchner ha incontrato i giocatori della al dal assicurando loro di aver “sentito un orgoglio enorme” per il modo in cui hanno difeso i colori nazionali. Durante il breve incontro nella sede della Feder a Ezeiza, Kirchner ha tuttavia ammesso di non aver visto la finale di ieri – né le precedenti del torneo in Brasile – ma ha sottolineato il merito della squadra di aver “chiuso la bocca” a chi non credeva in essa.

“Questa mattina ho ricevuto un messaggio da papa Francesco: certamente non era felice per la sconfitta dell’, però mi ha detto che il è bello perché unisce le persone. Ha voluto inviare un messaggio di pace, è stato un successo e abbiamo regalato tante emozioni”. Joseph Blatter oggi al Maracanà ha fato campagna elettorale giocandosi tutte le carte nella conferenza stampa di chiusura di Brasile 2014 in cui ha tirato il bilancio del torneo con una enorme bugia “voto 9,25 perché la perfezione non esiste”.

La Nazionale è in patria, accolta con calore dopo la sconfitta nella finale con la Germania. Migli di persone erano all’aero internazionale Ezeisa di Buenos Aires per festeggiare la squadra. I giocatori, tuttavia, sono scesi con volti tristi, senza parlare alla stampa.
“Siamo molto grati”, ha detto Gonzalo Higuain dell’accoglienza.

“In questo momento non c’è niente che possa consolarmi: non il o di miglior giocatore o qualsiasi altra cosa”. Lionel Messi esprime la sua delusione dopo la sconfitta con la Germania. “Il nostro unico obiettivo – aggiunge il numero 10 – era portare a casa la Coppa del mondo e celebrare la vittoria con tutti in . Penso che meritassimo qualcosa in più dei nostri avversari ed è stato molto doloroso perdere così”.

Centoventi persone sono state arrestate dalla polizia ieri notte durante gli scontri scoppiati intorno all’Obelisco, nel centro di Buenos Aires, dove si erano riuniti migli di tifosi dopo la sconfitta con la Germania nella finale dei .
Il sottosegretario alla Sicurezza Sergio Berni ha parlato di pianificati da attribuire a “gente che ha vincoli con gli ultrà di Chacarita e Independiente”.
Alberto Crescenti, del servizio d’emergenza medica Same, ha riferito di circa 70 .