ULTIM'ORA

Sette mosse per salvare il salvabile: poi Benitez vada!

BENITEZ-NAPOLI

di Paolo Paoletti - Tutto cambi, perchè nulla cambi: nel Napoli impera il Principe Salina, alias Aurelio De Laurentis.
Benitez resta o se ne va? Bigon basta o è insufficiente? Perchè Chiavelli, direttore della Filmauro è a stato paga del Napoli, con tanto di firma in Lega?
Da Mazzarri a Benitez è cambiato tutto, per non cambiare nulla: anzi siamo scesi dal secondo al terzo posto e vinto 2 Coppette, che Walterino aveva già vinto a metà!

Adesso a Trebisonda, va in scena l’amletico dubbio: meglio il o l’Europa League?
Il Napoli deve scegliere perchè è evidente che le due cose insieme non le può fare.
Benitez tira all’Europa, gli da blasone e popolarità internazionale. Vincesse otterrebbe anche ciò che vuole il cinepresidente, i soldi della . Difficile.

Difficile, ma teoricamente non impossibile se imbrocchi 9 partite: anzi 4 sfide a eliminazione da 180′ più la finale.
In , invece, il Napoli ne aveva vinte 6 su 7, le ultime 4 di seguito. Eppure al primo flop del 2015, si ritrova la Fiorentina sul collo: one Viola!
I dati condannano in serie A: 42 punti sono -5 rispetto allo scorso anno. Lontani dal record di gol, l’attacco regge (42) secondo solo alla Juve (49)
ma la difesa è un colabrodo… 30 reti in 23 partite, spiegano il di Inter e , ma anche che con gli stessi 14 gol fatti da Pepito Rossi, in mezza stagione lo scorso anno, Montella sarebbe più avanti di Rafa!
E anche la Lazio che sogna il 3° posto – quanto noi la ‘morte’ (sportiva) di Lotito – ne ha presi 26 su 38 fatti.

E’ il momento delle scelte, sono 6:
1. PAPAREL, lasci posto a Andujar, tanto peggio di così non può andare. Il problema è una scelta è a senso unico, da cui non si può tornare indietro.
2. Koulibay sempre in campo con Albiol e purtroppo Britos. Strinic a completare una difesa con 3 per.
3. Gargano-David Lopez, sono i titolarissimi per manifesta inferiorità dei competitor: Inler e Jorginho vadano in vacanza.
4. Gabbiadini titolare fisso, anche al posto di …in campo non si sfogliano le margherite.
5. meglio si sia infortunato, toglie il peso di farlo fuori: De Guzman giochi 10 partite di seguito, fino al rientro di Insigne.
6. Basta rotazioni, giochi sempre la migliore formazione che è: Andujar; Koulibaly-Albiol-Britos(?)-Strinic; David Lopez-Gargano; Gabbiadini-DeGuzman-Callejon; !
Unica variante: Ghoulam in Europa, perchè il croato è fuorilista!
7. la smetta di sbraitare, è patetico: a Napoli hanno giocato grandissimi come Jeppson e Vinicio, Sivori e Altafini, e Careca…nessuno si è permesso sceneggiate-isteriche come quelle cui siamo costretti ad assistere dall’argentino. Dovendoci anche chiedere – chi lo fa – il perchè! Ha segnato un solo gol (12) più di Dybala (11), che ha mostrato cosa significa fare reparto da solo; quanti ne ha fatti Menez (12) in un derelitto, addirittura meno del giovane Icardi (13) e di Tevez che non è un centravanti ma merita la proprio al posto di Gonzalo!

La rivoluzione di Benitez è finita: l’ha fatta, senza cannoni per colpire lontano.
La sconfitta di Palermo è spartiacque per tutti:
a) – Rafa chiuda alla grande e vada: chi non è seguito dalla squadra, non può comandare;
b) – Chi non esce dal campo grondante sangue, va messo fuori;
c) – Si dica chiaro e tondo, a quale obiettivo si punta: questo Napoli non regge su più fronti…per debolezza mentale, per scarsa qualità dei singoli dal centrocampo in giù.

Nel primo allenamento pro-turchi ha lavorato in palestra: ci resti!
In avanti scalpita , fermo sabato per squalifica.
Da Trebisonda in avanti è l’unico cambio da fare a partita iniziata.
Amen!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply