ULTIM'ORA

Juve? Nessuno sa programmare la stagione così!

combo.marotta.allegri.agnelli.juventus.2015.16.750x450

di Antonella Lamole - Tutto come previsto fin dal 10 luglio ad inizio ritiro: Allegri disse che a fine la si sarebbe dovuta trovare in finale di Coppa Italia, ancora in Champions, in testa al campionato. Nessuno immaginava con 74 punti, a +4 sul e lo scontro diretto a suo vantaggio ( da giocare in casa).

L’ultimo obiettivo adesso è arrivare alla pausa del 25 senza intoppi contro la Spal a Ferrara.

Nel recupero con l’ è stata la dodicesima consecutiva in campionato con la porta da nove partite, Allegri può seriamente confidare in una pausa per la come da programma.
Ecco la capacità di prevedere e programmare la stagione è un’altra delle capacità bianconere che nessuno ha: Sarri ha dovuto rinunciare alle 3 Coppe, la per i quarti di Champions ha sacrificato il rendimento in campionato, l’Inter non sa neanche se riuscirà ad entrare tra le prime 4, la Lazio va ad alti e bassi, il è rinato con Gattuso ma da appena 3 mesi!

Perchè Allegri sa in anticipo cosa accadrà?
Profonda conoscenza della rosa, giocatori di qualità, gruppo storico affidabile, società di prim’ordine con dirigenti di alta competenza.

Quanto allo staff tecnico i risultati sono evidenti:
1. squadra in salute in crescendo in tutte le partite nel momento decisivo della stagione;
2. Higuan al top da quanto è arrivato a Torino, rispolverando anche il ruolo di regista d’;
3. Dybala tornato ai livelli dei primi 3 mesi esplosivi;
4. ‘Vecchia Guardia’ capace di condizionare risultati e compatezza della rosa.
5. Singoli in miglioraento: Douglas Costa, fuori sto ad inizio stagione diventato decisivo; De Sciglio ha superato le incertezze; Benatia ai livelli di ; Alex Sandro rinato, Asamoah certezza nonostante l’addio a fine stagione.

E tutto superando situazioni difficili come le assenze di Dybala (2 mesi), Cuadrado (3 mesi), Bernadeschi (chissà quanto).

All’appello manca solo Mandzukic, in difficoltà anche contro l’!
Il croato, però, non si nasconde, sapendo cosa ci si aspetta da lui.
Allegri vuole ancora un finale perfetto e dopo la pausa, servirà la perfezione.
Fino al 26 maggio.