ULTIM'ORA

“Farò il padre se Pia è mia”, Balo: no tribunale, sì tv.

C_29_articolo_1019688_upiImgLancioOriz

di Nina Madonna – -Fico in Tribunale! La prima udienza per stabilire la paternità della piccola Pia partorita esattamente un anno fa da Raffaella Fico si è tenuta a Brescia. I due non erano in aula, c’erano gli avvocati. Balo, ha affidato questa dichiarazione: “Non so chi sia il padre della bambina ma, se dovesse essere mia, sarò pronto a fare il mio dovere”.
Cristian Azzolini e Vittorio Rigo Capuano hanno confermato al giudice che “ho aspettato pazientemente una verifica seria nel rispetto della privacy”.

“Vivere come una persona normale”: è il sogno a parole di .
Ma chi alla sua età, guadagna 10 milioni netti l’anni, è venerato con un dio, si permette di tutto e di più, capeccia titoli e prime pagine dell’0informazioner anche per fesserie da censurare duramente, tutto gli è perdonato in virtù dell’oppio dei popoli, di andarsene se Allegri gli impone di togoiere orecchino e tagliarsi i capelli…chi vive così non è una persona normale e deve pagare un forte ticket per questa vita.
Non gli piace?
Può smettere di fare il calciatore e fare altro come accade a tutte le persone normali della sua età.

L’anelito di è confessato in una lettera del programma tv “Verissimo”…figuriamoci!
“Il periodo è molto movimentato. Ogni mio gesto, anche un semplice per un amico vero, uno ivo sano come me, viene utilizzato per doppi fini. All’estero non è così. Ci sarà un motivo se il Time mi ha inserito tra le cento persone più influenti al mondo”.

E’ vero che all’estero i calciatori sono calciatori e basta. Questa è una distorsione di tutti i paesi sottoculturizzati. Ma è proprio questa condizione sub-e che consente a di vivere come vive con enormi pro e qualche contro.

“So di essere un ragazzo fortunato” chiude , autodefinendosi un “so… Verissimo del ”.
Poteva evitarsela.