ULTIM'ORA

Scudetto o flop: è questo il destino di Sarri e ADL!

Sarri-DeLaurentiis-600x343

di Paolo Paoletti - Ora è diventata una partita di poker, meglio alla roulette, dove è impossibile barare: rosso o nero! Giochi d’azzardo…

Troppo importante l’ipotesi per ‘sprecare’ energie, troppo limitata la rosa per impegnarla su più fronti!
Sarri era stato chiaro alla vigilia contro il Lipsia e lo sfogo post-partita è stato tanto vero quanto di facciata indirizzato all’atteggiamento strafottente della squadra, che dovesse ripetersi lascerebbe col cerino in mano proprio l’allenatore!

Sarri mercoledi aveva detto 3 cose:
1. “Con 18 giocatori più 3 portieri l’Europa è solo un problema”. Accusa diretta e inequivocabile a De Laurentis!
2. “Inutile sfiancarci, fisicamente e mentalmente”. Avviso alla squadra, rivelatosi un gravissimo errore di gestione!
3. “Non siamo pronti per lottare su più fronti, concentriamoci sull’obiettivo primario”. Richiesta all’ambiente di non criticare la più che probabile eliminazione. Altro errore di visione dovuto certamente all’inesperienza!

De Laurentis se ne frega di Sarri, l’esse è solo per la clausola rescissoria, avendo bisogno di un parafulmine.
La squadra ha trovato il migliore degli alibi nella dichiarazione dell’allenatore, prese alla lettera.
Così i spariti dal San Paolo in un sedicesimo di avanti a mezza Europa!

Facile aspettarsi pienone e contro la Spal: troppo comodo però…
Il Lipsia – peraltro niente di eccezionale quello visto a Napoli – ha ridimensionato la stagione azzurra, i meriti di Sarri, sopratutto le qualità morali dei giocatori. Andare in campo “per lavoro” è l’antitesi di questo mestiere che rende ricchi e famosi anche chi non sa fare altro ma gode di essere un esempio, addirittura mito, stravalutato dai !

Il Napoli visto in campionato può competere con Lipsia, Atletico di Madrid e Arsenal. Rinunciare all’Europa è una responsabilità che compete solo alla società che non esiste. E quindi sempre assente in queste circostanze.
Dovesse in qualche modo complicarsi la corsa , i colpevoli andranno sulla graticola.

Escludiamo il danno di immagine alla città di cui De Laurentis se ne frega mentre il Sindaco resta silente… fuori dalla , fuori dall’, fuori dalla , adesso obbliga a vincere lo . Obbliga a battere la Juve.
In un campionato però diverso, più facile, da quello che gioca chi è rimasto in lizza nelle altre competizioni.
Come ricordò Sarri a Spalletti, nei giorni dell’ capoclassifica!

Non riuscirci ridurrebbe al fallimento l’a stagione.
E sul piano dei risultati, anche il triennio di Sarri.
Maurizio sa che chi non ha coraggio non si corica con ‘e femmene belle!
Vediamo se l’azzardo à…