ULTIM'ORA

Sarri-verità: tifo Higuain e voglio arricchirmi!

C_29_articolo_1153014_upiImgLancioOriz

di Paolo Paoletti – Mi è sempre piaciuto più fuori del campo, al massimo parimenti fuori e dentro il campo. L’ho detto più volte. Perchè? Sentite…
“Vincere a sarebbe fondamentale. Sarebbe stato più giusto giocare in contemporanea con la . Tifare per ? Per lui potrei anche farcela”.
Sarri vuota il sacco alla vigilia dei 90′ che possono valere secondo posto e Champions garantita.
“Qui a vita? Napoli per me è una soddisfazione enorme, ma pensarmi qui per 5 anni mi viene difficile. Dopo Empoli tutti parlavano bene di me ma l’unico ad avere le palle è stato De Laurentis. Con il prossimo contratto voglio arricchirmi. All’estero dopo aver vinto qui”.

Tutto chiaro, tutto preciso.
Sarri resterà a Napoli solo per vincere e per guadagnare molti soldi.
Con De Laurentis rapporti trasparenti: riconoscenza ricompensata dai risultati. Da qui all’eternità, Sarri vede orizzonti diversi dal Vesuvio: magari la dove l’ va di moda anche nel calcio e si guadagna una tombola.
De Laurentis ha aumentato lo stipendio da 700.000 euro a 1,5, ancora una miseria per possibili 2 secondi posti di fila.
e guadagnano il triplo, chi va all’Inter o al Milan altrettanto…

Perchè rese, quindi?
Per vincere, mettendo a frutto il lav di 2 anni. Dipende da ADL, ovvero dal mercato: Sarri aspetta il 30 per dire se il prossimo hanno sarà felice oppure no. Se sarà soddisfatto, ovvero provare a vincere lo Scudetto.
Diversamente, un anno di fine ciclo poi l’addio.

Le altre cose dette…
“Per noi domani è difficile. Il in casa ha fatto risultati straordinari”.

De Laurentiis lo vorrebbe a vita in azzurro: “A De Laurentiis devo molto, poi se devo pensare da qui a 5 anni mi viene difficile. Nel calcio non mi sono arricchito, da giocatore ho fatto la miseria e da allenatore per due anni non ho preso lo stipendio. Non mi lamento, sarebbe un insulto verso chi prende il treno alle sei. L’estero? Sarebbe bello andarci dopo aver vinto in ”.

Regalo ? “E’ un fenomeno, con noi si è sempre comportato bene e c’è affetto per lui. Poi uno si incazza per come ci ha lasciato, ma essendo un fuoriclasse non c’è nulla di più normale che possa segnare anche domani”.

“Nella volata per il secondo posto conterà chi avrà più . Per noi non cambia niente perché giochiamo per primi, ma può cambiare la gestione dell’altra partita. Io non temo l’aspetto tattico di -Juve, dico solo che conoscendo il risultato della nostra gara, possono impose la partita con una atteggiamento completamente diverso. Quanto alla Juve, se fossi io l’allenatore, farei tutto il possibile per chiudere il discorso scudetto e potermi concentrare sull’impegno del 3 giugno che è la partita fondamentale della mia vita”.

Infine il concetto guida sul mercato… “Il Napoli dà la sensazione di essere in crescita. E’ difficile rinforzarlo. Bisognerebbe prendere giocatori di livello straordinario che hanno un costo straordinario”.

Chi vuole divene ricco a Napoli non può rese!
Maurizio, grazie comunque della schiettezza!