ULTIM'ORA

Sarri tira pietre: vittoria scalata, gol da 35mt incredibile!

C_29_articolo_1188555_upiImgPrincipaleOriz

di Nino Campa - Dopo la rimonta-thrilling, Maurizio Sarri si gode i 3 punti e la classifica: “Questo match poteva diventare una montagna impossibile da scalare e invece i ragazzi hanno reagito benissimo. La Sampdoria è l’unica squadra che è venuta qui a giocare a , c’è da fargli i compenti”.

Poi le pietre… “ non si discute, quello che ha fatto oggi è storico. Anche Allan è un giocatore importantissimo”.

“Nel primo tempo sia noi sia i nostri avversari aiamo giocato su ritmi folli e nel secondo aiamo mollato un pochino, come c’era da aspettarsi, ma c’è anche da dire che in difesa aiamo sbagliato poco e siamo stati puniti tanto”, ha precisato il tecnico azzurro. “È stata una partita piena di episodi sfavorevoli per noi: un da 35 metri di una bellezza rara, un rigore contro e un’espulsione”, ha aggiunto. Per vincere la gara fondamentale è stato il contributo di Allan: “E’ un giocatore importante specialmente per le qualità di dizione e inserimento, ma quello che mi sorprende è che sta crescendo molto a livello di qualità. In quella zona del campo aiamo molte soluzioni, per fortuna”.

Su : “Ha fatto un paio di partite in cui era un po’ spento e ora sta tornando alla grande: che non segni a me essa poco, magari essa più a lui, ma il contributo che ha dato anche oggi è stato determinante. Se continua così, il sarà una logica conseguenza”. Infine una battuta su Inglese: “Se arriva lo allenerò e valuterò se farlo giocare o no. Ma una battuta del presidente non condizionerà le mia scelte di un centimetro”. “Cosa farò stasera durante ? Vedrò mia mamma, che non vedo da due mesi – ha concluso -. E starò coi mie anche a , anche se se fosse stato per me avrei fatto ”.