ULTIM'ORA

Sarri-Paratici: scontro! Esplodono Le cessioni fallite sono mine…

emre-can-sarri-juve-ios-kingsley-ukpai

di Paolo Paoletti - “Quelli vicini all’ambiente sarriano sostengono che non ci sia più l’integralismo visto a , che l’esperienza vissuta con il Chelsea sia servita anche a smussare la determinazione di insistere su un undici di base fisso, affidandosi unicamente a esso…” ripreso da social napoletani spara cazzate volutamente.
Come si possono paragonare esperienze come quella vissuta a a quelle del Chelsea e ntus?
Le rose a disposizione sono state talmente diverse tecnicamente e sul piano di carattere e personalità che proporre ravvedimenti di Sarri è pretestuoso, anzi fraudolento.
A l’allenatore era costretto a far giocare sempre gli stessi 13-14 perchè gli altri erano di valore complessivo inferiore. E le accuse sull’argomento di un vero quanto banale dialettico e mediatico.
A Londra e Torino le rose a disposizione erano e sono di valore nettamente superiore, visto che il Chelsea ha vinto l’ e alla si lavora per vincere , sempre.
Quindi basta con queste fesserie!
Sarri farà giocare chi è più in forma, fresco, utile. Punto. Avree fatto così anche a , se ne avesse avuto la possibilità.
Quando smetteremo di fare inutili chiacchiere?
Vero invece è che Sarri e Paratici hanno discusso di brutto.
La rosa di 27 effettivi ha innescato la bomba Emre Can e alimenta il fuoco sotto la cenere di Mandzukic.
Sarri aveva chiesto una rosa di 23 elementi, ne ha 4 in più.
Con un nuovo progetto tecnico da impiane,la folla di snti è una mina vagante.
Paratici con carta bianca non è riuscito a piazzare gli esuberi, Sarri non vuole pagare colpe non sue di cui gli si fa carico.
Strano che Pjanic si sia schierato con il tedesco, essendo un pallino di Sarri ed il fulcro del nuovo gioco bianconero.
Con l’esordio in Champions alle porte, Sarri deve trovare tranquillità e tempo da dedicare mente al gioco.
Al resto pensi la società. Ovvero Paratici che ha chiesto la bicicletta dell’autonomia sul mercato e ora pedali per le conseguenze di gestione create dal mercato!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply