ULTIM'ORA

Sarri non firma… Montella rifiuta: DeLa caos totale!

3cf11b5ec60d9707afe989a36521aa33-58350-1431281794

di Paolo Paoletti - Di clamoroso ormai c’è solo che De Laurentis continui ad essere il presidente del Napoli!
Se anche Maurizio Sarri ha delle perplessità, giusto motivo di slittamento della firma su un contratto lungo 40 pagine, non c’è altro retroscena che possa stupire.

Perchè Sarri non firma? Perchè De Laurentis non chiude?
Se i problemi sono di Sarri, il Napoli non conta veramente nulla.
Se sono di De Laurentis, il livello di scorrettezza è tale che giustamente nessuno vuole avere a che fare con questo cinepresidente.
Gli intoppi sono ti allo staff più e ai soldi per lo stesso Sarri. Il contratto di un anno più opzione ha cambiato cifre rispetto ai giorni scorsi: base da 900 mila euro più premi in caso di conquista di zona o di diretta per un totale complessivo di 1,2-1,3 milioni. Più diritti d’immagine che chiuderebbero il cerchio a 1,5.

Troppe clausole e troppi problemi anche per lo staff collaboratori: comunque to ai soldi. Solo ai soldi che De Laurentis decide e gli altri devono accettare. Sarri aspetta di sapere quale sarà il budget per capire chi portarsi dietro e se accettare.
Sarebbe ‘meraviglioso e tico’ che anche Sarri rifiutasse De Laurentis come hanno saputo fare Mazzarri e sopra Benitez, l’unico che finalmente in 10 anni ha dato una lezione al cinepresidente, che ora evita personalità di spessore non essendone all’altezza!

Ieri, nel pomeriggio, Aurelio De Laurentis ha contattato Vincenzo per chiederne la disponibilità, ma l’ex tecnico della Fiorentina ha preferito declinare la proposta, non convinto dal progetto Napoli (sic!) e ancora ‘imbestialito’ dall’. Tentativo che conferma lo sbando di cui anche Sarri e l’avvocato Pellegrino si sono accorti.

anche solo ascoltando avrebbe fatto la figura dell’avvoltoio; è esonerato ma non libero e difficilmente tornerà disponibile in tempi brevi anche perchè i vorranno togliersi diverse pietre dalla scarpe. DeLa potrebbe arrivarci solo con il placet dei , ma neanche gli interessi comuni nella Città del Cinema, possono far tanto.
Non serve la zingara…

De Laurentis è un incapace, il Napoli in balia delle onde. Dall’internazionalizzazione alla provincializzazione, il passo è schizzofrenico, senza logica, senza futuro, con la sola idea di mettersi soldi in tasca!
E’ la sola che i fatti non le opinioni dimostrano.

Con Maurizio Sarri, anche l’ultimo incontro a Roma non ha concluso. Un giallo pronto a diventare un noir come con Benitez ed Emery.
Mentre Conte, Ancelotti e Spalletti sono state barzellette.

La Juve riprenderà il 12 luglio ed ha già messo a segno 2 grandi colpi: Dybala e Kedira. Il Napoli deve riprendere molto prima per colmare i ritardi e le vergogne dell’ultimo straziante 5° posto: a 20-25gg dalla ripresa non c’è allenatore, non c’è DS, non una azione di mercato…

Valdifiori è quasi del Toro, per Allan ci prendono in giro, il clan-R cerca nuove sistemazioni: come vogliamo chiamarlo questo?
Basta con le prese in giro: il napoli non ha niente da ottimizzare, solo da rifare con un grande DG e 3 passi indietro di DeLa chde non sa di calcio se non come si dissanguano i napoletani.

Le prossime 3 settimane diverranno più famose della canzone di Bongusto e i tanti altri striscioni metteranno per firmare l’indignazione contro De Laurentis.

Quest’è!

PS. Per il Napoli è mercato rovente anche per le comproprietà: cinque giocatori, attendono il proprio destino…
1. Andujar a metà con il Catania;
2. Jorginho a metà con il Verona;
3. Luperto a metà con il Lecce;
4. Dezi e Maiello entrambi a metà con il Crotone.

INCREDIBILE. Farà a Napoli anche Fideleff al suo ultimo anno di contratto con il Napoli, l’argentino dovrà trovare nuova sistemazione non rientrando nei programmi azzurri.