ULTIM'ORA

Sarri miglior tecnico della A: battuto Allegri!

Serie A Tim

di Nino Campa - Il miglior allenatore del 2015-16 è Maurizio Sarri. Votato dai colleghi, ha battuto Allegri!
Arrivato dall’Empoli, ha portato il Napoli a giocare un ottimo calcio e a conquistare il secondo posto in campionato e l’accesso diretto alla fase a gironi della . Motivazione tra le righe…

Sarri ha beffato un altro toscano, Massimiliano Allegri, che ha vinto Scudetto e con la
Al terzo posto: Eusebio Di Francesco del Sassuolo.

Per la Serie B, miglior allenatore Juric che ha portato in A il Crotone. Battuto sul filo di lana Oddo, anche lui artefice della promozione del Pescara.

Per la Pro invece il vincitore è stato Leonardo Semplici che ha riportato la Spal a giocare in Serie B al termine di un’annata entusiasmante. E tutt’ora Semplici sta costruendo un vero miracolo tenendo la stessa Spal ai vertici della cadetteria.

Non solo la Panchina d’Oro di Sarri. A Coverciano sono stati ati anche Claudio e Sergio Pirozzi.
L’ex tecnico del è stato ato per la straordinaria carriera culminata, lo scorso anno, con la della er League, mentre il di Amatrice, allenatore del Trastevere in serie D, è stato riconosciuto il coraggio e l’umanità dimostrati nei giorni del terremoto.

I .
Panchina d’Oro
Primo posto per Maurizio Sarri del Napoli (25 )
Secondo posto per Massimiliano Allegri della (22 )
Terzo posto per Eusebio Di Francesco del Sassuolo (7 )

A Claudio la Panchina d’Oro speciale per l’impresa alla guida del .
Panchina d’Oro speciale anche a Claudio Pirozzi, di Amatrice.

Panchina d’Argento
Primo posto per Ivan Juric lo scorso anno al Crotone (25 )
Secondo posto per Massimo Rastelli del Cagliari (18 )
Terzo posto per Massimo Oddo lo scorso anno al Pescara (10 )

Panchina d’Oro di Pro
Primo posto Leonardo Semplici della Spal (43 )
Secondo posto per Roberto De Zerbi lo scorso anno al Foggia (13 )
Terzo posto per Roberto Venturato del Cittadella (11 )

Panchina d’Oro femminile a Milena Bertolini del Brescia Calcio.
Panchina d’Argento di Serie B femminile a Federica d’Astolfo (Reggiana).