ULTIM'ORA

Sarri sfida Higua: se non vince Pallone d’oro è un c….

sarri-higuain-9098562397

di Nino Campa - è da Pallone d’Oro. Ci giura Maurizio Sarri che lo ha rigenerato: “Ha il potenziale per vincerlo. Se non lo farà sarà una testa di cazzo”.

A Bologna come nel ’90… “Partita insidiosa: per vari motivi, forse, la più diffi tra quelle giocate sino ad ora. Affronteremo un avversario che gioca con entusiasmo e che ha importanti individualità”.

Torna sull’Inter: “Aiamo fatto partita di alto livello per 65 minuti, per poi perdere la nostra solidità che invece deve essere il nastro marchio di farica. Una gara che ci ha fatto molto riflettere”.

Napoli come e Barcellona?
“A me non interessa nulla, penso solo a far bene fino a giugno”.

Pressione da capoclassifica…
“Aiamo tanti giocatori che non sono abituati a questo tipo di situazioni di vertice, ma siccome non siamo la Juventus non aiamo alcun tipo di oligo, doiamo avere di fronte un solo ed unico obiettivo, la pma partita, ”.

Su .
“E’ determinante, non deve migliorare nulla, poi se torna a fare anche gol diventa letale, ma è stato sfortunato . Albiol sta facendo benissimo, come minutaggio è uno dei più tutelati perché è stato fuori in Europa, mai convocato in , quindi ha avuto modo di allenarsi”.

Su Mertens.
“E’ rientrato in gruppo, non è ancora al meglio. Venerdì si è allenato in modo più sciolto e si sta avvindo al vero Mertens”.

Sui 16mila a Bologna.
“Sì, è anche vero però che c’erano 7mila napoletani alla prima col Sassuolo. La gara di domani è diffi, io la ritengo addirittura la più diffi finora. Aiamo speso molto nell’ultima gara e rischiamo di entrare scarichi e se lo facciamo non aiamo scampo. E’ diffi dal punto di vista mentale, ma anche del materiale perché il Bologna viene da un momento estremamente positivo”.

Su , insiste
“Per me è il 9 più forte al mondo. È un potenziale Pallone d’Oro. Se nel suo non lo vincerà, sarà una testa di cazzo”.