ULTIM'ORA

ADL-Chiavelli, che pena: via Sarri sarebbe la fine!

delaurentiis_chiavelli

di Paolo Paoletti - senza Sarri? De Laurentis vede profilarsi l’incubo e sconfessa se stesso e la scelta fatta appena 7 mesi fa!
La clausola rescissoria è valida dal 2 feraio al 31 maggio: con 8 milioni di euro il tecnico può liberarsi.
Proprio ciò che aveva voluto De Laurentis a giugno scorso e che adesso si ritorce contro…
Aurelio che pensa di essere sempre il più furbo di tutti se la sta facendo addosso perchè all’estero, in testa per il dopo-Conte, hanno apprezzato il gioco e la gestione praticamente a costo zero di Maurizio.

Stessi conti se li sta facendo De Laurentis che confrontando quanto ha guadagnato con Sarri e quanto gli paga di stipendio, è arrivato a dirsi di essere un coglione!

Sottoscriviamo pienamente, e non capiamo perchè i media – , radio e tivvù, aia sempre dato del drago ad un cinepresidente che accecato dal denaro non capisce di calcio e neanche di contratti.
L’arroganza lo acceca, il pensiero che gli sia dovuto è proprio degli incompetenti ingoranti!
Risultato, adesso De Laurentis saree prontissimo a raddoppiare lo stipendio di Sarri pur di tenerlo annullando la clausola!

Neanche la fesseria- ha fatto scuola, quindi solo conferme: ADL ha voluto vendere Gonzalo mentendo spudoratamente a tutti i . L’unico traditore è lui, che come si dice chiagne e fotte!

Si è precipitato a Figline Valdarno per offrire il nuovo contratto a Maurizio: ingaggio raddoppiato, vane promesse sul mercato, clausola rescissoria cancellata o talmente alta da farsi ridere dietro.

Una sorpresa, martedì scorso, nella casa di Sarri che sta ancora ridendo ricordando il contratto da folli preparato appena 7 mesi fa: scadenza 2020 ma liberatoria adesso ‘pericolosa’ da 8 milioni.

De Laurentis si è mosso da solo senza Chiavelli, sul quale pende la ghigliottina dei contratti con clausola. A lui vien e addebitato il rischio di perdere l’allenatore e se il nome di Sarri è veramente nell’agenda di Abramovich ci sarà da ridere!

“Io un contratto ce l’ho, non capisco perché dovrei discuterne uno nuovo”, ha risposto recentemente il tecnico alla domanda sul suo futuro. Per ADL una vera minaccia visti i rumors inglesi.
Stipendio da 3 milioni – il doppio dell’attuale a 1,4 – prolungamento di un anno al 2021.
Questa l’offerta.

Maurizio visse a Londra per diverso tempo, da funzionario di banca: la City di Londra non l’ha dimenticata. Conosce bene l’inglese come dimostrò un’integrazione al traduttore in conferenza stampa prima del Manchester City.
La Premier lo appassiona, così come la voglia di sfidare imitandolo ed emulandolo con il suo calcio.

De Laurentis ne è consapevole e proverà a non perdere il mago che gli sta facendo guadagnare fortune spendendo quasi nulla.
Strategia in 2 punti:
1. far capire a Sarri che il suo sarà rafforzato e l’opzione su Grimaldo saree la prima credenziale.
2. il mea culpa con lacrime di coccodrillo sulla delusione di Sarri per il mancato riconoscimento dopo il lav svolto. A parole disposto a sacrifici importanti, come per un top coach, a patto di esser consapevoli che non si possono seguire sceicchi e petrolieri.

Abramovic, quindi, ha già vinto: se vuole Sarri, ADL lo perderà!