ULTIM'ORA

Sarri:: ADL? Il tecnico sono io, decido io!

C_29_articolo_1140586_upiImgPrincipaleOriz

di Carmen Castiglia - La sconfitta di Madrid contro il rischia di lasciare degli strascichi tra il presidente De Laurentiis e Sarri: “L’opinione del presidente è importante – ha commentato il tecnico del -, ma ogni giorno a Castel Volturno ci sono io e le scelte le faccio io. Preferirei che certi commenti li faccia con me”. Sulla sconfitta: “Aiamo sbagliato troppo dal punto di vista tecnico. Al proveremo a ribaltarla”.
SARRI A UM
“Non sono d’accordo con De Laurentiis. Il responsabile delle scelte sono io, se ha qualcosa da dirmi mi chiamerà. Aiamo fatto una buona partita contro un avversario fortissimo. L’unico appunto è che aiamo sbagliato troppi passaggi nella nostra metà campo e ci siamo complicati ancora di più la partita – ha commentato Sarri a um -. Pur non facendo la nostra migliore partita, possiamo ancora qualificarci anche se sarà difficilissimo. Sono convinto che al San Paolo gli faremo passare una brutta serata, anche con l’aiuto del pulico”. E’ mancata un po’ di personalità: “Individualmente il è più forte di noi, ma non avremmo dovuto sbagliare così tanti passaggi. C’erano delle praterie da attaccare, ma purtroppo le aiamo vanificate spesso sbagliando al secondo passaggio. Questo ha compromesso l’esito della sfida, ma non è stata una partita pessima del ”.

De Laurentiis ha salvato solo Insigne, puntando il dito contro la gestione della rosa da parte di Sarri e la mancanza di sperimentazione: “Non ho capito bene i riferimenti, ma ne parlerò con lui. Milik è stato infortunato, ma è talentuoso e poteva darci qualcosa in area nel finale. Pavoletti al momento mi dà gae sui novanta minuti, ma ho scelto il polacco per il finale di gara. In panchina potevo portarne solo sette e c’era posto solo per un attaccante centrale, ma non vedo perché fare polemica per forza. Il è più forte e lo sappiamo, ma siamo rimasti in partita”.
“Al proveremo a vincere la partita, sperando di giocare meglio e sbagliare meno – ha commentato Sarri in conferenza stampa -. Io sono tutti i giorni a Castel Volturno e vedo i ragazzi. Le scelte le faccio io e non il presidente, ma secondo me aiamo fatto quello che potevamo fare. L’opinione del presidente conta sempre, ma preferisco che dica le cose a me. Contro il non aiamo avuto il coraggio che volevamo avere, ma quelle volte che aiamo sviluppato il nostro gioco aiamo sbagliato l’ultimo passaggio. Con tutti questi errori tecnici diventa difficile fare il nostro gioco, ma giocare contro il Madrid non è facile. In queste partite comunque si cresce. Aiamo dimostrato di poterci stare anche perché il Madrid ha fatto la miglior partita degli tre mesi, mentre il non ha giocato come sa. Se giocheremo al nostro livello, la sfida sarà più equilta”.

Su : “Aiamo fatto di necessità virtù, stasera non ha fatto la miglior partita ma nonostante questo ha creato due palle gol nette a Madrid contro il . ha parlato con la squadra prima della partita e qualcosa di sicuro ha scatenato e non a caso aiamo approcciato bene la partita. La cazzimma di Insigne? Non posso valutare questo aspetto perché la squadra ha sbagliato troppo dal punto di vista tecnico. Contro il non si possono perdere tanti palloni nella nostra metà campo”.

Al servirà l’impresa: “Non aiamo fatto una partita pessima, ma potevamo fare meglio soprattutto in ripartenza. Il Madrid non ha creato tante occasioni da gol nitide. Molti palloni glieli aiamo consegnati noi, ma stiamo parlando di una partita in cui aiamo sbagliato tanto. Le possibilità al ci sono perché sappiamo di poter fare di più, anche se sarà difficilissimo. Ci sarà da fare diversi gol, ma la squadra avrà la convinzione di provarci”.