ULTIM'ORA

Napoli,vecchi nodi: difesa scarsa, no leader, errori gol!

C_29_articolo_1123432_upiImgLancioOriz

di Paolo Paoletti - Se hai 11 palle – 8 tiri nello specchio di porta – e ne trasformi appena 2; mentre subisci 3 reti nelle sole occasioni lasciate all’avversario, non è sfortuna, non ci sei. Anzi sei in crisi!

Maurizio Sarri tradito dai suoi?
Non credo. Penso invece che sia difficile trovare soluzioni che non ha per caratteristiche di rosa e visione ingessata del .
Sarri presentando Napoli-Besiktas ha chiarito ‘urbi et orbi’ un altro nodo del Napoli, il 4-3-3… è stato modulo voluto dai giocatori e da lui “accompagnato. Non imposto”.
Finalmente ha avuto il coraggio di ammetterlo, il bel gioco che tutti hanno apprezzato lo scorso anno è frutto di idea non sua.

Le tre sconfitte consecutive, prima volta col Napoli, impongono quindi seria riflessione.
Milik ha catalizzato l’attenzione e mascherato altri problemi che Roma e Besiktas, hanno scoperchiato.
Tutti contro Gaiadini o il salvatutti centravanti di manovra chiamato oggi ‘falso 9′, ma c’è da tornare sulle scelte di mercato ed i problemi rinviati lo scorso anno.

Sarri incredibilmente per un esordiente in una grande piazza, era Campione d’, ma non mise mano al portafogli per 2 acquisti che potevano significare scudetto.
Alla fine: 2° posto a 9 punti dalla Juve, una difesa da reinventare dopo 32 subiti, l’assenza di un leader che prendesse per mano la squadra evitando paure e fesserie come l’1-0 di Zaza a Torino, un nuovo bomber visto che da feraio Higuain aveva avvertito che voleva e saree andato.

Tre sconfitte consecutive che significano crollo al 5° posto in serie A e qualificazione Champions tornata in ballo, hanno quindi dei responsabili che sono nell’ordine , la squadra, ovviamente Sarri!

La squadra: molle, timida, impaurita dalla responsabilità!
Non è facile giocare a Napoli, è noto. Bisogna scegliere gente di carattere e personalià. Jorginho da un po’ gioca male, ma se chi deve ricevere palla non si muove, non si fa vedere, non disegna triani sul breve e sul lungo, è tutta colpa del brasiliano?

L’errore marchiano sul 2-1 dei turchi nasce proprio da assenza di alternative nella giocata. Il faro si è spento perchè è spento mezzo Napoli. Jorginho comunque è poco lucido, molle in dizione. Riposare potree essere un’idea ma non ho mai visto migliorare un calciatore che non gioca.
E la spia che si è accesa non riguarda la condizione fisica quanto quella mentale.

Diawara fresco d’esordio, va verificato: Sarri deve utilizzare la panchina per dimostrare a se stesso e a tutti chi sono i nuovi arrivati.
Jorginho, è poi?
Hamsik è veramente insopportabile: appena si alza il livello della gara, scompare. E’ così da quando è arrivato a Napoli, senza migliorare di un niente in personalità e mentalità!

Mettere alla sbarra la difesa, invece, non è una novità: lo stop di Albiol ha tolto certezze e riferimenti al reparto. Prima Maksimovic, poi Chiriches non sono al suo livello. E Koulibaly, valutato erroneamente 55 milioni, ha ancora bisogno di chi lo guidi.
Se si aggiungono 2 erroracci di Reina si spiega anche la sconfitta con i turchi, al di là degli errori arbitrali. Si butta dentro un destro innocuo di Aboubakar mai a rete in questa stagione; resta ingessato sulla linea di porta sul 3-2, ancora di Aboubakar, che tocca a 5 metri una palla assolutamente del portiere.

Avanti paga . Ieri l’ha fatta grossa: sbaglia tutto, anche un rigore ed esce tra i fischi, piangendo.
Non è atteggiamento da leader, ed ognuno deve pagare i propri errori. Persa la perché inadatto al gioco di Ventura, si è eclissato anche nel Napoli: 11 presenze, 0 , 621 minuti e solo 4 assist.

“E’ un momento in cui ci complichiamo da soli le partite e quindi poi le gare diventano più difficili” spiega Sarri. Ma questo lo aiamo visto tutti, deve dirci perchè e fare in modo che non capiti più.
Poi… “la squadra ha fatto bene tranne nei momenti in cui aiamo accusato i colpi” è veramente il peggior Lapalisse travestito da Sarri.
Quindi la medicina: “Doiamo scendere in campo per divertire e divertirci e così arriveranno anche i risultati”. Bene, credibile…perchè allora a fini invece di dire che la juve è di altro pianete, non ha detto che il Napoli non è in grado di reggere una stagione di alto livello?

IL tecnico è diventato troppo timso perchè è ai ferri corti con . Misura le parole, non spiega tutta la : “Aiamo ringiovanito molto la squadra e doiamo fare un percorso più lungo rispetto a quanto è stato detto. Noi doiamo fregarcene di tutto, scendere in campo per divertire e divertirci e così arriveranno anche i risultati”.

Bravo Sarri, se ne freghi di tutto, anche di ciò che dice : Quanto al percorso più lungo…dal 1990 (2 scudetto) a maggio prossimo saranno passati passati 27 anni.
Figuriamoci!