ULTIM'ORA

Sarabanda panchine: la roulette dei 7 Top!

6582461-9928285

di Paolo Paoletti - I nomi sono: Capello e Lippi, Ancelotti e , Guardiola e .
Poi Conte, discorso molto azzurro e molto complesso da fare con gli tra 6 mesi: ma tutti sanno che ai primi di luglio 2016, i giochi delle grandi panchine saranno fatti.

Giovedì 17 dicembre ha segnato l’esonero di Mou al , qualche giorno fa i mezziannunci da Monaco con Ancelotti pronto a dare il cambio a Guardiola e la voce Lippi sulla ha aperto la giostra delle panchine più ambite d’Europa.
In ballo tecnici che hanno vinto 9 negli 12 anni, un numero incredibile di scudetti, Europa League, Intercontinentali, Coppe nazionali, amministrati da manager di rara bravura peraltro molto ben remunerati.
Per capire la vita di R a Madrid, o quella di Capello in , o Pep Guardiola ai primi approcci bavaresi, bisognerebbe fare il terzo grado a questi manager. Inutile!

Il gioco “dove andranno” è diabolico e magnifico, e ci accompagnerà per 6 mesi.
Le prime ipotesi con totale beneficio di inventario sono:
1. tornerà al Real Madrid, che l’aveva liquidato in malo modo.
2. Guardiola andrà al , questo dicono da Monaco e pure da Manchester.
3. Ancelotti chiude l’anno sabbatico sbarcando al Bayern, gli mancava solo la Bunde per completare un mostruoso curriculum.
4. separato in casa-Real è uno che cade sempre in piedi. Attenderà…
5. Capello è in attesa di un club o di una Nazionale, ma non ha smanie da panchina.
6. Lippi è nel mirino di e Milan, ma è presto.
7. Conte. La speranza è che resti in Nazionale, è l’uomo cui la Figc si aggrappa per l’Europeo e per il pmo biennio che porta a 2018. Il Milan lo stima, anche se con suo carattere Berlusca dovrebbe scomparire! La si svenerebbe.

Basterà attendere, ma di nuove ce ne saranno ogni giorno. Chissà quanto vere…