ULTIM'ORA

Sanzullo, 5km di felicità: Balaton lago d’argento!

C_29_articolo_1162709_upiImgPrincipaleOriz

Nella prima gara dei di di Budapest, l’ conquista la sua prima medaglia, grazie al secondo posto di Mario Sanzullo nella 5km. Nel lago di Balaton, l’azzurro viene battuto solo da Oliver, che grazie a un’azione nel nale, riesce a distanziare il nuotatore no; completa il podio il britannico Shuttleworth. Buona prova anche dell’altro no in gara Andrea Manzi, che riesce a piazzarsi tra i migliori dieci.
Spettacolare prova dell’azzurro Mario Sanzullo, che, nella 5km di fondo, conquista l’argento, venendo battuto solo dal francese Marc-Antoine Olivier, che con il tempo di 54’31”40 si aggiudica l’. La gara è stata dominata, sin dalle prime bracciate, dal francese, che ha imposto un ritmo altissimo; Il bronzo opico a Rio 2016 nella 10km ha sferrato l’ decisivo a 2km dal traguardo. L’unico a resistere al ritmo impressionante del francese e stato l’azzurro, che a 1 km dall’arrivo si è portato in scia al transalpino. Gli 500 metri sono stati emozionanti, ma ad avere la meglio è stato Olivier, che nella volata nale ha battuto, per meno di un secondo, Sanzullo; completa il podio il britannico Shuttleworth, transitato sul traguardo dopo oltre 10” dal francese. Buona prova anche dell’altro no in gara Andrea Manzi, che è giunto sesto a 16” di rido.

ANNI DI SACRIC. “Sono stati due anni di sacrici e cambiamenti – racconta l’argento – l’ottavo posto a Kazan aveva lasciato il segno. Confronmi costantemente con Simone, Martina e Federico rappresenta un enorme stimolo. Sapevo di essere in crescita e di avere una buona condizione di forma ma spesso in gara viene stravolto. Mi sono trovato n da subito nelle posizioni di testa e ho cercato di non perdere contatto dai primi. Sono stato bravo a non perdere la scia del transalpino e a stringere i denti no al traguardo: sono stato caparbio”.