ULTIM'ORA

San Siro in vendita: 100 mln, Inter e Milan fate a metà?

san.siro.690x400

di Nina Madonna – Milano calcistica tiene banco con la questione . Il Milan ha stracciato il progetto Portello per prolungare la convivenza con l’ al ‘Meazza’.
Questa settimana vertice tra i due in Comune con il consigliere rossonero Alfonso Cefaliello e l’amministratore deto nerazzurro Michael Bolingbroke.

L’assessora allo , Chiara Bisconti dice: “Alla riunione con Milan e proporrò la possibilità di modicare la convenzione che oggi le due squadre con contratto d’aftto da 4,5 milioni annui di canone no al 2030. Prospetterò anche l’ipotesi che rilevino insieme l’impianto stimato sui 100 milioni. Con 50 milioni a testa, le due squadre rientrereero dal loro investimento nel giro di dieci anni. Poi, in un futuro lontano, chi dovesse andare via monetizzerà dalla vendita della sua quota e chi invece resterà avrà già uno rinnovato e moderno. Altrimenti potremmo negoziare un diritto di supercie, che a differenza dell’aftto è e e funziona come gaa per i prestiti con le banche”.

“Se lo oltrepassa i suoi muri e si allarga in un ideale quarto anello esterno, i servizi potreero anche nire nella Stecca del Trotto. Si risparmieree sui lavori di ristrutturazione. Intorno sta già nascendo la cittadella dello : il parco di Trenno da un lato, il Bosco in Città dall’altro. Immagino viale Caprilli pedonale, con campi da gioco. Poi c’è il Palalido, che diventerà tempio dell’EA7 entro inizio 2016; il velodromo per ciclismo e football americano; il Lido, col tennis e la pis; e il nuovo Ippodromo. Per la nale di lavoriamo con grande energia, è un banco di prova di quello che potree essere lo sforzo congiunto per investimenti futuri. I 40 milioni di spesa sono sostenuti dalle due squadre al 50%, ma la maggior parte dei costi va a scomputo del canone che pagano al Comune per l’aftto. In totale l’indotto sarà di 300 milioni, di cui 50 milioni andranno alla città di Milano”.