ULTIM'ORA

Rossi torna dopo 22 giorni: fenomeno!

C_29_fotogallery_1019533__ImageGallery__imageGalleryItem_2_image

di Carmen Castiglia - Il lampo è realtà! sarà in pista per le prove libere del di Aragon. Il Dottore è arrivato al centro medico del tracciato spagnolo poco prima delle 14.30, utilizzando una stampella per camminare e per fare le scale. Poi la visita medica di idoneità: è arrivato l’ok e quindi potrà essere rearmente in pista a soli 22 giorni dall’infortunio con frattura di tibia e perone della gamba destra.

“Riesco a correre, domani provo. Siamo d’accordo con il dottore – svela – Sono già riuscito a guidare la R1″.

ntino è nella condizione di poter correre, è evidente che doiamo monitorare la frattura, ma a livello vascolare la situazione è buona. La gamba di ntino non è al 100%, ma può correre, anche perché noi non gli faremo correre alcun rischio. è un pilota importante per il come tutti gli altri piloti che si schierano in griglia. Non ha un dolore forte, ha un fastidio nella zona infortunata”, spiega Angel Charte, direttore medico della Moto.

è stato visitato nel primo pomeriggio dal capo dello staff medico, Clemente Millan, che ha dichiarato il pilota pronto per correre. Adesso l’attesa è tutta per il primo turno di prove del venerdì mattina, quando capiremo, e soprat lo capirà ntino, se è in grado di guidare una Moto al ite. In caso contrario, la Yamaha ha la facoltà di sostituire ntino no alle libere 3 di sabato. Per questo è stato ugualmente convocato l’olandese Michael van der Mark, che inizilamente avree dovuto sostituirlo sin dall’inizio. Ma, si sa, quando c’è di mezzo , nessuna gara è decisa in partenza.