ULTIM'ORA

Roma è seconda, 4-1: su Totti, Spalletti fuoribondo!

spalletti.roma.braccialarghe.urla.milan.2016.17.750x450

di Nina Madonna - La travolge 4-1 il Milan a San Siro e torna al 2° posto, scavalcando il Napoli di un punto. Primo tempo perfetto dei giallo, a segno due volte con Dzeko (8′ e 28′): 27 i gol del bosniaco che stacca Belotti nella classica dei cannonieri. Nella ripresa Pasalic in tuffo di testa illude i rossoneri (31′), ma prima El Shaarawy (33′) e poi De (rigore al 42′) calano il poker. Espulso Paletta.

Luciano Spalletti dopo la vittoria… “Non ci sono altre strade quando fai questo lav qui, non ti puoi nascondere e c’è da prendere il t per le corna, c’è da prendere il buono e il cattivo, bisogna parlare tutti i giorni con i calciatori e non è che tu ti possa nascondere, inventi qualcosa, se ngi ti sgamano subito. Occorre essere seri, parlare con persone che si rendono conto. Oggi soffrendo in qualche momento, aiamo anche corso a vuoto ma siamo stati compatti e corti e aiamo fatto una grande partita. Totti? Basta mettersi d’accordo e la formazione si fa con una cooperativa, si fanno le votazioni e metto dentro anche Totti, mettiamoci d’accordo… La squadra aveva rincorso e dato molto, aiamo fatto la scelta di El Shaarawy perché mi serviva di fare gol, sul 2-0 non sono mai tranquillo, ho visto partite in cui noi aiamo preso due gol in pochi minuti, la squadra aveva corso, era un po’ affaticato. Mi dispiace, non so che dire. Quando dite che metto Totti gli ultimi 5′ dite che lo prendo per culo. L avevano messo gli attaccanti, ci stavano assaltando. Avete ragione voi, ho preso anche se l’ho messo per 7′, ho preso durante la partita. Datemi la gestione di Totti, l’anno scorso lui è stato bravissimo perché ha sfruttato quei momenti che gli concedevo, io non so cosa fare. La società deve rese viva per questa possibilità di arrivare secondo. Mi dispiace”.

A Sky: “L’esclusione di Totti nella sua ultima a San Siro? Mi dispiace questo. Se tornassi indietro non verrei mai ad allenare la . L’avevo detto il primo giorno che sono venuto e si riparla sempre della stessa cosa. C’è da dare merito ai giocatori che hanno vinto una partita fondamentale in un momento fondamentale. Sono stato offeso prima e dopo tutte le volte che l’ho fatto entrare cinque minuti. E stasera mi chiedono perché non l’ho fatto entrare. A me dispiace perché Francesco è veramente un calciatore che in allenamento ti fa vedere le qualità che ha, perché il piede rimane quello, però poi devo fare anche delle altre scelte”.

VOTI DECISIVI.
Donnarumma 7. Prende 4 gol, ne evita altrettanti. Super su Perotti e Nainggolan.
Pasalic 6. Sufcienza solo per il gol della speranza.
Paletta 4. Serata incubo: Dezko lo fa impazzire, si fa espellere nel nale.

Dzeko 8. La doppietta ricomcquista il secondo posto. Capocannoniere con 27 gol.
De 7. Sontuosa prestazione, il 4-1 su rigore la suggella.
Emerson 7. Inatteso a destra, blocca Deulofeu e riparte sempre alla grande.

TABELLINO. MILAN- 1-4
Milan (4-3-3): Donnarumma 7; De Sciglio 4,5, Zapata 5, Paletta 4, Vangioni 5,5 (24′ st Ocampos 6); Pasalic 6, Sosa 5, Mati Fernandez 5 (1′ st Bertolacci 6); Suso 4,5, Lapadula 4,5, Deulofeu 5.
A disposizione: Storari, Plizzari, Honda, Gomez, Montolivo, Gaia, Cutrone, Bacca, Locatelli, Calabria.
Allenatore: 5

(4-2-3-1): Szczesny 6,5; Emerson 7, Manolas 6,5, 6, Juan Jesus6,5; De 7, Paredes 6,5; Salah 7, Nainggolan 7 (27′ st Grenier 6), Perotti 6,5 (15′ st El Shaarawy 7); Dzeko 8 (39′ st Bruno Peres sv).
A disposizione: Alisson, Lobont, Vermaelen, Mario Rui, Gerson, Totti.
Allenatore: Spalletti 7

Arbitro: 6
Marcatori: 8′ Dzeko (R), 28′ Dzeko (R), 31′ st Pasalic (M), 33′ st El Shaarawy, 42′ st rig. De (R)
Ammoniti: Vangioni (M), Lapadula (M), Manolas (R), Bertolacci (M)
Espulsi: Al 41′ st Paletta (M) per fallo su Salah (chiara occasione da gol)