ULTIM'ORA

Roma passeggia, Dzeko s’incazza, Spalletti bluffa.

AS Roma v UC Sampdoria - Serie A

di Romana Collina – La Roma travolge il Pescara e condanna gli abruzzesi alla matematica retro in Serie B. All’Adriatico finisce 4-1 per la squadra di , che sul finire del primo tempo vola sul 2-0 grazie a Strootman (44′) e Naingan (45′), poi nella ripresa si scatena Salah con una doppietta (48′ e 60′). Nel finale arriva l’inutile rete di Benali (83′). I giallssi salgono a +4 sul Napoli.

Scoppia il caso Dzeko. Sostituito al 71′ sul 4-0 esce dal campo urlando contro Luciano . Il bosniaco l’ha mandato a quel paese dicendogli: “Fai ancora il furbo?”. Dzeko è in lotta con Belotti per diventare capocannoniere: entrambi sono a quota 25.

A fine partita Naingan ha “ammonito” il compagno: “Quest’anno sta facendo molti e ci teneva a farne anche oggi. Lo capisco da una parte ma le scelte sono sempre da rispettare”.

Il 4-1 al Pescara è esaltato dal : “Una delle vittorie più importanti del . Era una partita da portare a casa, da giocare bene per aumentare l’autostima. Il mio futuro? Arrivare secondi saree un risultato eccezionale”.

Su Dzeko: “Non me n’ero accorto, l’ho tolto perché è l’unico centravanti che ho e le pme sfide non voglio giocarle senza di lui”.
Le pme tre gare della Roma saranno contro Lazio, Milan e : “Il secondo posto? E’ un traguardo che questi giocatori meritano. Aiamo dei confronti contro squadre di altissima qualità, il Napoli è un avversario temibilissimo ma l’importante è affrontare le pme sfide con tranquillità e con la consapevolezza di poter farcela contro chiunque. Aver portato a casa i tre punti contro il Pescara è stato fondamentale”.

Ora la Lazio nel derby: “Sono partite in cui non devi metterci mano perché i ragazzi riusciranno a trovare le da soli. Sfida importantissima. Dzeko? Nello spogliatoio ci siamo aracciati e salutati. Davanti ne ho pochi e devo gestire le varie forze”.

VOTI DECISIVI
Salah 8. Gli annullano un super-, ne segna 2 reari. Con e senza palla tra i piedi, viaggia al doppio del Pescara.
Paredes 7,5. In regia costruisce con qualità e semplicità. Offre palloni illuminanti per le frecce giallsse.
El Shaarawy 7,5. Imprendibile a sinistra, dove si esprime come vuole. Tre assist, un paio di sfiorati, tanto lav senza palla.

TABELLINO. PESCARA-ROMA 1-4
Pescara (4-3-3): Fiorillo 5; Zampano 4,5, Bovo 4,5, Coda 4,5 (35′ st Fornasier sv), Biraghi 4,5; Coulibaly 5 (22′ st Verre 6), Muntari 5 (1′ st Bruno 5), Memushaj 5; Benali 5,5, Bahebeck 6, Caprari 5,5.
A disp.: Bizzarri, Aldegani, Crescenzi, Milicevic, Kastanos, Cerri, Brugman, Mitrita. All.: Zeman 5
Roma (4-2-3-1): Szczesny 6,5; Rudiger 6, Manolas 6, Fazio 6, Emerson 6,5 (35′ st Juan sv); Paredes 7,5 (37′ st Perotti sv), Strootman 7; Salah 8, Naingan 7, El Shaarawy 7,5; Dzeko 6 (26′ st Grenier 6).
A disp.: Alisson, Lobont, Bruno Peres, Mario Rui, Vermaelen, Gerson, De . All.: 7
: Irrati
Marcatori: 44′ Strootman (R), 45′ Naingan (R), 3′ st e 15′ st Salah (R), 38′ st Benali (P)
Ammoniti: Biraghi, Muntari (P)