ULTIM'ORA

Roma-Milan 1-1, Garcia e Miha salvi. Fino a quando?

C_29_articolo_1086218_upiImgPrincipaleOriz

di Nina Madonna – 1-1. E’ il pareggio, come dice il proverbio, che non fa male a nessuno. Il gol di Rudiger al 4′, il palo del medesimo al 20′ per un primo tempo nista. Il gol di Kucka al 5′ st, poi la traversa di Bacca in una ripresa tutta milanista. Il ritorno di Boateng e quello di . C’è molto. E rimane, soprat, l’idea di due squadre malate e di due pistoleri ( e Miha) che hanno fatto cilecca.

Sinisa Mihajlovic può dirsi soddisfatto dopo l’: “Il Milan è una vera squadra, ci siamo rialzati come fanno gli uomini dopo una caduta. Nella ripresa abbiamo dominato, dovevamo vincere” le parole a Premium. Sulle prestazioni di gnoli e Boateng: “Alessio ha iniziato male, poi si è svegliato. Kevin ha forza e qualità”. Sul suo futuro: “Convivo con queste voci, era un momento delicato e ringrazio i ragazzi”.
Queste le parole di Mihajlovic dopo -Milan: “I veri uomini si rialzano sempre dopo essere caduti. Noi oggi ci siamo comportati da veri uomini: siamo partiti non benissimo e Donnarumma ci ha salvato all’inizio, ma abbiamo preso le misure col passare dei minuti e nel secondo tempo abbiamo dominato”.

Poi, sulla poca concretezza offensiva: “Nelle ultime due partite dovevamo fare 6 punti e ne abbiamo fatto solo 1: il problema che non concretizziamo è reale. Ma stasera devo ringraziare i ragazzi: hanno fatto una gran partita su un campo difcile, questo gruppo merita ducia. È una squadra che gioca, che crea, che è unita”.

Poi il tecnico ha raccontato cos’è successo nell’episodio dell’espulsione: “Ormai un allenatore in panchina non può fare più nulla: ero deluso per il gol sbagliato, cosa devo fare? Recie una poesia? Penso che la regola debba essere rivista. Non diamo un bel esempio, ma forse gli arbitri devono anche sforzarsi di capire le tensioni che noi allenatori, non giocando, non riusciamo a sfogare”.

Inne, un commento alle prestazioni di gnoli-Boateng e sul mercato: “Alessio ha fatto sempre bene, anche se stavolta sul primo gol Rudiger lo dovevamo marcare lui. È un ragazzo giovane, qualche errore gli si può perdonare, ma che non si ripeta. Boateng è importante, ha personalità, qualità, forza e spirito giusto: sono molto contento di lui e spero continui così. Di mercato parlo con la società, sappiamo quello che dobbiamo fare”.

TABELLINO. -MILAN 1-1
(4-3-3): Szczesny 6,5; Flo 5, Manolas 5,5 (1′ st Castan 5), Rudiger 6, Digne 5; Nainggolan 6, De 6, Pjanic 6; Iago Falque 5 (11′ st Salah 5,5), Sadiq 6,5 (25′ st 5,5), Gervinho 5. A disp.: De Sanctis, Lobont, Torosidis, , Emerson, Gyomber, Vainqueur, Machin, Tumminello. All. 5
Milan (4-4-2): Donnarumma 7; Abate 5 (33′ st Antonelli sv), Zapata 5,5, gnoli 5, De Sciglio 5,5; Honda 6, Kucka 6,5, Bertolacci 5, Bonaventura 6,5 (40′ st Niang sv); Luiz Adriano 5 (11′ st Boateng 6), Bacca 5,5. A disp.: Abbiati, Livieri, Rodrigo Ely, Mexes, Calabria, De Jong, Mauri, Poli, . All. Mihajlovic 5,5
Arbitro: Orsato
Marcatori: 4′ Rudiger (R), 5′ st Kucka (M)
Ammoniti: Manolas, Pjanic, Nainggolan (R), Kucka, Zapata, Luiz Adriano, Bertolacci (M)